Calciomercato, è ufficiale: 'Re' Pietro Iemmello torna a Foggia

Arriva in prestito con diritto di riscatto dal Benevento. In campionato ha realizzato 40 gol con la maglia rossonera

Pietro Iemmello (Ph. R. D'Agostino)

Iemmello e il Foggia: di nuovo insieme. Quel che già era ormai nell'aria ha acquisito anche i crismi dell'ufficialità. Il 'Re' è un giocatore del Foggia, arriva in prestito con diritto di riscatto dal Benevento. 

"Iemmello - si legge sul sito ufficiale - è arrivato a Foggia nella stagione 2014/2015. In gol all’esordio, bastarono 15’ nella gara del 31 agosto contro il Martina, nella prima stagione in rossonero segnò 16 gol in 32 gare. Il capolavoro nella stagione successiva: 24 gol nella regular season, 5 nei playoff. Gol che non bastarono ad accedere in B. Quella stagione si concluse con Iemmello in lacrime, e con lui 20000 persone, sul terreno dello Zaccheria. Una immagine da cancellare subito". 

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz antidroga, dieci arresti sul Gargano: cadono boss ed esponenti di primo piano

  • Politica

    Riccardi si è dimesso, è definitivo: "Buona vita alla mia amata Manfredonia"

  • Cronaca

    Guerra tra clan sulla "protezione" da pizzo, dietro l'omicidio Silvestri la rapina al gioielliere: "Festeggiamo alla faccia sua"

  • Cronaca

    Con una pala meccanica rubano generatore lungo i binari: furto sventato dalla PolFer

I più letti della settimana

  • Omicidio a Trinitapoli, ucciso a colpi di pistola Cosimo Damiano Carbone

  • Omicidio a Cagnano Varano: ecco chi è l'uomo accusato di aver ucciso il maresciallo dei carabinieri

  • Incidente stradale: cinque auto coinvolte e 10 feriti, elisoccorso sul posto e tratto della provinciale Lucera-Biccari chiuso

  • Omicidio di mafia sul Gargano, svolta sull'uccisione di Silvestri: arrestate due persone su ordine della DDA

  • Così Papantuono ha ucciso il maresciallo Di Gennaro: "non c'è un movente", ha chiamato i carabinieri e ha sparato

  • Il carabiniere ferito provato e confuso dalla morte di Di Gennaro. Al CorSera: "Ho fatto quello che dovevo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento