rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Calcio

Tutto sull'avversario del Foggia: "la" Bari

I biancorossi di Michele Mignani sono primi in classifica con 23 punti. Previsti 20mila spettatori domani sera al San Nicola. Trasferta vietata ai foggiani

Stadio San Nicola, mercoledì 20 ottobre ore 20:30: la partita dell’anno. O meglio il terzo derby dell’anno solare 2021 tra Bari e Foggia. Stavolta, però, “galletti” e “satanelli” si presentano all’appuntamento in condizioni decisamente diverse rispetto alla gara di ritorno dello scorso campionato e rispetto alla sfida play-off di fine stagione. I biancorossi, affidatisi a Michele Mignani in panchina, sono primi in classifica a 23 punti e sembrano ormai essersi messi ampiamente alle spalle le amarezze delle ultime due stagioni di Serie C in cui hanno fatto una fatica enorme ad imporsi, perdendo i play-off due volte di fila e deludendo la piazza. Il Foggia è passato nelle mani di un barese, Nicola Canonico, e soprattutto ha riabbracciato il tandem Zeman-Pavone che ha finora saputo plasmare una rosa nuova di zecca e che, numeri alla mano, è quarta in classifica a 15 punti e che forse ha perso anche qualche punto per strada rispetto a quanto espresso sul campo.

Sette vittorie, due pareggi e nessuna sconfitta (imbattuto come il Catanzaro, ndr). Diciannove reti fatte (miglior attacco del torneo come quello della Turris, ndr) e appena 6 subite (seconda miglior difesa del girone dietro al Catanzaro e assieme al Taranto, ndr). Questi i numeri finora messi in fila dai baresi che possono sicuramente contare su un organico di prim’ordine. Non poca fatica, però, ha fatto in estate il nuovo “diesse” Ciro Polito che aveva l’esigenza, innanzitutto, di sfoltire una parte della rosa su cui è stato chiamato a mettere le mani. Il mercato del Bari, quindi, ne ha risentito fino alle ultime battute, con una serie di operazioni in entrata andate in porto soltanto sul filo del “si chiude”. E fuori lista sono rimasti Andreoni, Semenzato, Bolzoni e Di Risio per i quali si cercherà collocazione a gennaio. Confermato capitan Di Cesare in difesa insieme a una pattuglia di uomini esperti come Frattali tra i pali, Celiento sulla linea difensiva, Bianco, Lollo e Maita a centrocampo, Antenucci, Citro e Marras in attacco. Oltre a questi, sono stati confermati anche due elementi tornati dai rispettivi prestiti e che parevano in partenza quali Scavone a centrocampo e Simeri in attacco. Tenerli si è rivelata una scelta azzeccata considerate le tre reti a testa messe finora a segno. Anche l’elenco dei volti nuovi è una lunga sequela di “nomi”: Belli dal Pisa, Mazzotta dal Crotone, Pucino dall’Ascoli, Ricci dal Venezia, Terranova dalla Cremonese e l’ex Foggia Gigliotti dal Chievo in difesa; Botta dalla Samb, D’Errico dal Monza, Di Gennaro dal Cesena e Mallamo dal Pordenone in mediana; Cheddira dal Mantova e Paponi dal Padova in attacco. Insomma: una squadra senza punti deboli.

Detto di Scavone e Simeri, le altre reti messe finora a segno dal Bari portano la firma di Terranova e Cheddira per tre volte ciascuno; di Botta e Antenucci in due circostanze a testa; di Paponi, D’Errico e Di Cesare in una occasione per uno.

Subita la sconfitta in Coppa Italia di Serie C ad opera della Fidelis Andria ad agosto in casa, “la” Bari non si è più fermata: un pareggio alla prima di campionato, tre vittorie di fila, poi un altro pareggio e infine quattro vittorie nelle ultime quattro partite. Tre vittorie e un pareggio per i levantini al San Nicola per un totale di dieci gol fatti e tre subiti (due dalla Turris e una dalla Paganese, unica squadra ad essere uscita indenne dalla cosiddetta “astronave”, ndr).

Mister Mignani dovrebbe schierare la propria formazione con il 4-3-1-2. Davanti a Frattali dovrebbero agire Pucino o Belli, Terranova, Di Cesare e Mazzotta o Gigliotti; Scavone, Maita, D’Errico in mediana con Botta dietro le due punte Cheddira e Simeri.

Arbitro dell’incontro sarà Matteo Gualtieri di Asti. Trasferta vietata ai tifosi rossoneri. Il San Nicola dovrebbe far registrare il record di almeno 20mila spettatori sugli spalti.

Di seguito l’attuale rosa del Bari. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti relative alla stagione 2020/2021 (play-off, play-out e Coppe escluse).
 

BARI – Allenatore: Michele Mignani

PORTIERI
Pierluigi Frattali (Confermato – 1985) (35/-33)
Emanuele Polverino (Proveniente dal Santa Maria Cilento – 1997) (17/-13)

DIFENSORI
Francesco Belli (Proveniente dal Pisa – 1994) (24/1)
Daniele Celiento (Confermato – 1994) (18/4)
Valerio Di Cesare (Confermato – 1983) (27/2)
Guillaume Gigliotti (Proveniente dal Chievo Verona – 1989) (23/2)
Antonio Mazzotta (Proveniente dal Crotone – 1989) (2/0)
Raffaele Pucino (Proveniente dall’Ascoli – 1991) (32/1)
Giacomo Ricci (Proveniente dal Venezia – 1996) (11/0 + 3/0 nel Parma)
Emanuele Terranova (Proveniente dalla Cremonese – 1987) (23/1)

CENTROCAMPISTI
Raffaele Bianco (Confermato – 1987) (28/1)
Ruben Botta (Proveniente dalla Sambendettese – 1990) (30/8)
Andrea D’Errico (Proveniente dal Monza – 1992) (27/1)
Davide Di Gennaro (Proveniente dal Cesena – 1988) (13/2)
Lorenzo Lollo (Confermato – 1990) (29/0)
Mattia Maita (Confermato – 1994) (29/1)
Alessandro Mallamo (Proveniente dal Pordenone – 1999) (23/0)
Manuel Scavone (Proveniente dal Pordenone – 1987) (31/1 + 0/0 nel Bari)

ATTACCANTI
Mirco Antenucci (Confermato – 1984) (31/14)
Walid Cheddira (Proveniente dal Mantova – 1998) (38/9)
Nicola Citro (Confermato – 1989) (15/1)
Manuel Marras (Confermato – 1993) (32/7)
Daniele Paponi (Proveniente dal Padova – 1988) (0/0 21/22 + 16/0 nel Padova 20/21)
Simone Simeri (Proveniente dall’Ascoli – 1993) (9/0 + 6/1 nel Bari)

FUORI LISTA
Cristian Andreoni (D) (Confermato – 1992) (4/0)
Daniel Semenzato (D) (Confermato – 1987) (29/0)
Francesco Bolzoni (C) (Proveniente dal Lecco – 1989) (29/0)
Carlo De Risio (Confermato – 1991) (29/0)

ALTRI GIOCATORI (dati aggiornati al 21/22)
Alessio Sabbione (D) (Confermato e poi ceduto al Pordenone – 1991) (1/0)

Arrivi: E.Polverino (por, 97 Santa Maria Cilento); F.Belli (dif, 94, Pisa); G.Gigliotti (dif, 89, Chievo Verona); A.Mazzotta (dif, 89, Crotone); R.Pucino (dif, 91, Ascoli); G.Ricci (dif, 96, Venezia); E.Terranova (dif, 87, Cremonese); A.D’Errico (cen, 92, Monza); D.Di Gennaro (cen, 88, Cesena); A.Mallamo (cen, 99, Pordenone); M.Scavone (cen, 87, Pordenone); R.Botta (att, 90, Sambenedettese); W.Cheddira (att, 98, Mantova); D.Paponi (att, 88, Padova); S.Simeri (att, 93, Reggina)

Partenze: G.Fiory (por, 90); D.Marfella (por, 99, Napoli); M.Ciofani (dif, 88, Modena); B.Manè (dif, 03, Napoli); A.Minelli (dif, 99, Cosenza); M.Perrotta (dif, 94, Palermo); A.Sabbione (dif, 91, Pordenone); D.Sarzi Puttini (dif, 96, Messina); G.Rolando (cen, 95, Catanzaro); L.Candellone (att, 97, Sudtirol); P.Cianci (att, 96, Catanzaro); E.D’Ursi (att, 95, Pescara); G.Mercurio (att, 03, Napoli)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto sull'avversario del Foggia: "la" Bari

FoggiaToday è in caricamento