rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Calcio

Tutto sull'avversario del Foggia: il Taranto

Terzo derby in una settimana per i rossoneri del Maestro Zeman. I rossoblu segnano poco ma incassano ancor meno

Il terzo derby della settimana metterà di fronte Foggia e Taranto allo Zaccheria. I rossoneri del Maestro Zeman ci arrivano forti della vittoria casalinga sul Monopoli e dell’ottima prestazione del San Nicola contro la “corazzata” Bari. Gli ionici reduci dalla vittoria infrasettimanale contro la Fidelis Andria che ha restituito fiducia a una squadra reduce, nelle quattro gare precedenti, da una sconfitta e tre 0-0 di fila.

Il Taranto è tornato in Serie C dopo un purgatorio di ben quattro stagioni in Serie D e, più nel complesso, punta a radicarsi senza patemi in un torneo dove troppo spesso è stato assente negli ultimi anni, senza contare che la Serie B, in riva allo Jonio, manca dal 1993. In panchina è stato ovviamente confermato Giuseppe Laterza, artefice della vittoria del campionato di Serie D. La rosa a sua disposizione, però, è stata largamente rivoluzionata. Confermati i soli capitan Marsili a centrocampo assieme a Ferrara e Guastamacchia in difesa, Diaby, Mastromonaco e Versienti a centrocampo e Falcone in attacco, sono arrivati molti volti nuovi: tra questi quelli dell’esperto Zullo dal Lavello in difesa, reparto in cui figura anche Riccardi, cercato dal Foggia in estate, proveniente dal Catanzaro. A centrocampo spazio al figlio d’arte Manuel Cannavaro, proveniente dalla Primavera del Sassuolo. In attacco ci si è affidati all’esperienza di Giovinco, fratello d’arte, dal Renate, Saraniti dal Palermo e Pacilli, arrivato a stagione in corso, ex Casertana.

Il Taranto segna poco, appena nove gol messi a segno (quanti quelli fatti dal Potenza penultimo ma uno in più di Fidelis, Latina, Avellino e Francavilla. Peggio la Vibonese con 6, ndr) ma subisce anche poco: sette reti incassate, esattamente quante quelle prese dal Bari capolista e dall’Avellino. Quattro vittorie, quattro pareggi e due sconfitte rappresentano il cammino dei tarantini finora in campionato. Tre vittorie su quattro sono arrivate nelle prime cinque gare di campionato, le due sconfitte entrambe in trasferta: a Pagani e a Catanzaro. Solo due gol dei nove realizzati finora sono stati messi a segno lontano dalle mura amiche. Cannoniere della squadra è Saraniti con tre gol, seguito da Giovinco con due reti, una rete a testa per il difensore Benassai, Diaby, Pacilli e per l’attaccante Santarpia. In Coppa Italia di Serie C, Taranto fuori al primo turno per via del 2-0 rimediato a Francavilla.

Mister Laterza dovrebbe schierare la propria squadra con il 4-3-3. Davanti a Chiorra dovrebbero agire Riccardi, Zullo, Benassai e Ferrara. A centrocampo spazio a Bellocq, Marsili e Civilleri. Tridente d’attacco formato da Pacilli, Saraniti e Giovinco.  

Arbitro dell’incontro sarà Mario Saia di Palermo. Calcio d’inizio alle 14:30.

Di seguito l’attuale rosa del Taranto. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti relative alla stagione 2020/2021 (play-off, play-out e Coppe escluse).

TARANTO – Allenatore: Giuseppe Laterza

PORTIERI
Vittorio Antonino (Proveniente dal Grosseto – 1998) (3/-1)
Niccolò Chiorra (Proveniente dal Grosseto – 2001) (3/-4 + 4/-8 nella Fiorentina Primavera)
Andrea Loliva (Proveniente dal Bisceglie – 2000) (0/-0 + 1/-0 nell’Arezzo)

DIFENSORI
Francesco Benassai (Proveniente dal Pontedera – 1998) (26/1)
Vincent De Maria (Proveniente dal Giana Erminio – 1999) (23/0)
Antonio Ferrara (Confermato – 1999) (23/0)
Antonio Granata (Proveniente dalla Puteolana – 2000) (13/1 + 1/0 nella Cavese)
Antonio Guastamacchia (Confermato – 1995) (27/2)
Davide Riccardi (Proveniente dal Catanzaro – 1996) (20/1)
Matteo Tomassini (Proveniente dalla Roma – 2002) (19/0 nella Primavera)
Walter Zullo (Proveniente dal Lavello – 1990) (8/0)

CENTROCAMPISTI
Franco Bellocq (Proveniente dall’Asteras Tripolis – 1993) (7/0)
Manuel Cannavaro (Proveniente dal Sassuolo – 2002) (7/0 nella Primavera)
Marco Civilleri (Proveniente dal Licata – 1991) (30/5)
Aboubacar Diaby (Confermato – 2000) (25/3)
Niccolò Ghisleni (Proveniente dall’Atalanta – 2001) (5/0 nella Primavera + 9/1 nel Piacenza)
Valerio Labriola (Proveniente dal Napoli – 2001) (12/5 nella Primavera + 2/0 nella Fermana)
Massimiliano Marsili (Confermato – 1987) (30/2)
Gianluca Mastromonaco (Confermato – 2000) (24/0)
Leonardo Versienti (Confermato – 1996) (15/1 + 7/0 nel Casarano)

ATTACCANTI
Luigi Falcone (Confermato – 1992) (23/3)
Giuseppe Giovinco (Proveniente dal Renate – 1990) (31/4)
Jonathan Italeng (Proveniente dall’Atalanta – 2001) (22/8 nella Primavera)
Mario Pacilli (Proveniente dalla Casertana – 1987) (21/4)
Antonio Santarpia (Confermato – 2000) (22/6)
Andrea Saraniti (Proveniente dal Palermo – 1988) (27/4)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE (dati relativi al 2021/2022)
Giuseppe Faiello (D) (Proveniente dal Real Aversa e poi ceduto alla Mariglianese – 1997) (0/0)
Lorenzo Longo (C) (Proveniente dal Lavello e poi ceduto al Cerignola – 1994) (2/0)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto sull'avversario del Foggia: il Taranto

FoggiaToday è in caricamento