Calcio

Tutto sull'avversario del Foggia: il Palermo

Zdenek Zeman ritorna nella città dove ha vissuto i suoi primi anni italiani e che lo ha lanciato nel calcio. Due ex rossoneri tra i rosanero: l'allenatore Giacomo Filippi e l'attaccante Roberto Floriano

Zeman incontra il suo passato. Filippi pure. Palermo-Foggia è innanzitutto un ritorno alle origini per il boemo che nel capoluogo siciliano iniziò la sua vita italiana prima ancora che la sua carriera di allenatore di calcio. A Palermo ci arriva alla fine degli anni Sessanta per trascorrere le vacanze dallo zio, ?estmír Vycpálek, giocatore prima e allenatore poi che proprio con il Palermo e la Juventus visse le sue fortune migliori. A Palermo si laurea e a Palermo conosce quella che sarà sua moglie. Zeman si avvicina al calcio grazie allo zio e al fatto che in Italia ci resterà per il resto della sua vita dato che, nel 1968, l’insurrezione della sua Cecoslovacchia viene schiacciata dalla soppressione sovietica. Juventino di nascita (e a tal proposito evidenzierà sempre che le sue battaglie non sono state contro la Juve ma “contro chi ha fatto male al calcio”, ndr), Zeman inizia la sua carriera di allenatore grazie anche all’intuizione di Marcello Dell’Utri che lo porta alla Bagicalupo Palermo. Dal 74 all’83 Zeman allena le giovanili dei rosanero prima di iniziare la sua carriera nel calcio che conta a Licata. Il resto è storia nota. Giacomo Filippi, oggi allenatore del Palermo, ha invece vestito da difensore la casacca del Foggia in C1 nella stagione 2004/2005.

L’attualità dice che Palermo-Foggia è sicuramente una partita di cartello tra due “nobili decadute” (i siciliani decaduti di recente, i rossoneri decaduti da un bel pezzo, ndr). Così come la classifica dice che il Palermo, finora, avrebbe potuto fare qualcosa in più rispetto alla rosa a disposizione e rispetto alle ambizioni di rinascita dopo la ripartenza e la promozione dalla Serie D due anni fa e i play-off in Serie C nella passata stagione. L’organico, infatti, è decisamente all’altezza di piazzarsi nelle zone di vertice della classifica ma, allo stato attuale, i punti raccolti sono stati dieci frutto di due vittorie e quattro pareggi. Una sola sconfitta subita per un totale di otto reti realizzate e 6 subite. Le due vittorie sono arrivate, finora, al “Barbera” contro Latina e Campobasso, la sconfitta subita è giunta a Taranto e i pareggi con Messina, Catanzaro, Monterosi e Juve Stabia in una precisa alternanza di 0-0 e 1-1 (tre su quattro in trasferta, ndr). Cannonieri della squadra sono gli attaccanti Brunori e Soleri con due reti a testa. Una marcatura ciascuno per il difensore Almici, il centrocampista Valente (a segno nella passata stagione contro i dauni nella vittoria per 1-0 a Palermo, ndr), gli attaccanti Silipo e Floriano, altro ex di turno.

Bene in Coppa Italia di Serie C dove il Palermo ha eliminato il Picerno con un 4-1 e il Monopoli con un 2-1 mandando a segno il difensore Lancini, i centrocampisti Luperini e Valente, due volte Fella assieme al compagno del reparto d’attacco Roberto Floriano, autore di una rete.

La rosa vede molti calciatori confermati rispetto alla passata stagione. Tra i volti nuovi ci sono quelli di Giron dal Bisceglie e Perrotta dal Bari in difesa; Dall’Oglio in mediana dal Catania; Brunori dall’Entella, Fella dall’Avellino e Soleri dal Monopoli in attacco, chiamati tutti insieme a non far rimpiangere la stella Lorenzo Lucca.

Mister Filippi dovrebbe schierare i propri uomini con il 3-4-2-1. Pelagotti tra i pali; Perrotta, Lancini e Marconi in difesa; Almici o Giron, De Rose, Luperini e Valente a centrocampo; Dall’Oglio e Floriano o Fella alle spalle di Brunori o Soleri.

Arbitro dell’incontro sarà Marco Monaldi di Macerata. Calcio d’inizio domenica alle 17:30.

Di seguito l’attuale rosa del Palermo. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti relative alla stagione 2020/2021 (play-off, play-out e Coppe escluse).

PALERMO – Allenatore: Giacomo Filippi

PORTIERI
Samuele Massolo (Proveniente dalla Fermana – 1996) (2/-1)
Alberto Pelagotti (Confermato – 1989) (36/-40)
 

DIFENSORI
Andrea Accardi (Confermato – 1995) (29/0)
Alberto Almici (Confermato – 1993) (18/1)
Alessio Buttaro (Proveniente dalla Roma – 2002) (17/1 nella Primavera)
Massimiliano Doda (Confermato – 2000) (8/0)
Maxime Giron (Proveniente dal Bisceglie – 1994) (33/0)
Edoardo Lancini (Confermato – 1994) (13/1)
Ivan Marconi (Confermato – 1989) (25/1)
Bubacarr Marong (Confermato – 2000) (5/0)
Manuel Peretti (Confermato – 2000) (16/0)
Marco Perrotta (Proveniente dal Bari – 1994) (20/1)
 

CENTROCAMPISTI
Jacopo Dall’Oglio (Proveniente dal Catania – 1992) (25/5)
Francesco De Rose (Confermato – 1987) (17/0 + 9/0 nella Reggina)
Gregorio Luperini (Confermato – 1994) (30/5)
Moses Odjer (Confermato – 1996) (26/0)
Nicola Valente (Confermato – 1991) (31/5)
 

ATTACCANTI
Matteo Brunori (Proveniente dal Virtus Entella – 1994) (31/3)
Giuseppe Fella (Proveniente dall’Avellino – 1993) (34/9)
Roberto Floriano (Confermato – 1986) (28/4)
Andrea Silipo (Confermato – 2001) (21/1)
Edoardo Soleri (Proveniente dal Monopoli – 1997) (18/3 + 11/0 nel Padova)


ALTRI GIOCATORI (FUORI LISTA)
Roberto Crivello (D) (Confermato – 1991) (24/0)
Michele Somma (D) (Confermato – 1995) (21/1)

Arrivi: S.Massolo (por, 96, Fermana); A.Buttaro (dif, 02, Roma); M.Giron (dif, 94, Bisceglie); M.Perrotta (dif, 94, Bari); J.Dall’Oglio (cen, 92, Catania); M.Brunori (att, 94, Virtus Entella); G.Fella (att, 93, Avellino); E.Soleri (att, 97, Monopoli)

Partenze: M.Fallani (por, 01, Grosseto); N.Corrado (dif, 00, Feralpisalò); J.Broh (cen, 97, Sudtirol); M.Martin (cen, 88); A.Palazzi (cen, 96, Monza); L.Lucca (att, 00, Pisa); M.Santana (cen, 81, fine carriera); M.Kanoute (att, 93, Avellino); N.Rauti (att, 00, Pescara); A.Saraniti (att, 88, Taranto)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto sull'avversario del Foggia: il Palermo

FoggiaToday è in caricamento