Calcio

Il San Severo travolge 10-0 il San Marco in Coppa Italia di Eccellenza. Ma non mancano le polemiche

La società dell'Alto Tavoliere si lamenta della scelta dei sammarchesi di schierare la juniores lasciando la prima squadra ad allenarsi in sede. "Protesteremo in Figc regionale", annunciano i sanseveresi

Tutto facile per il San Severo nella gara di ritorno di Coppa Italia di Eccellenza contro il San Marco. Al “Ricciardelli” finisce 10-0 per i giallogranata. Un risultato da amichevole estiva, non certo da gara ufficiale. Il San Marco, tuttavia, ha schierato l’under 19, sicuramente per concentrare la prima squadra in allenamenti utili alla sfida di domenica prossima contro l’Orta Nova. Per certi aspetti comprensibile la scelta della società garganica per permettere a mister Marcello Iannacone di preparare al meglio l’esordio casalingo in campionato dopo la batosta rimediata a Barletta domenica scorsa per 4-1 e la sconfitta nell’andata di Coppa per 3-2 contro i sanseveresi nonostante due gol di vantaggio.

Tuttavia le gare ufficiali vanno onorate, sostiene la società del San Severo che, in merito alla gara di ieri ha inteso chiarire che: “dal 25° del secondo tempo, la nostra squadra ha gestito la gara senza più infierire per rispetto e solidarietà nei confronti dei tesserati dell'Under 19 del San Marco in Lamis e anche del loro stesso mister. Tuttavia – si legge nella nota diffusa in serata dalla società dell’Alto Tavoliere - questo successo rappresenta una brutta pagina per il calcio. Ci saremmo aspettati lo stesso rispetto dall’allenatore e dalla prima squadra della cittadina garganica. Il San Severo 1922 ha dimostrato dignità e rispetto per la Coppa Italia, cosa che non c'è stata da parte della società Asd San Marco che, in una gara ufficiale, ha preferito presentarsi con l'Under 19 anziché con la prima squadra che è rimasta a San Marco in Lamis ad allenarsi, mentre la nostra squadra, al contrario, non si è potuta allenare per l’incontro di domenica prossima. Così si rischia di falsare sia la Coppa Italia di categoria che il campionato. Il danno di oggi (ieri, ndr) non va a colpire soltanto il San Severo Calcio, ma anche tutti gli spettatori che hanno scelto di presidiare gli spalti dello stadio. Perciò annunciamo che presenteremo una vibrata protesta alla FIGC regionale”, conclude la nota dei sanseveresi che domenica ospiteranno il Manfredonia in un derby di rilievo considerati i trascorsi in Serie D di entrambe le squadre.

Da San Marco, invece, parla il presidente Aniello Calabrese: "Siamo in emergenza e dobbiamo assolutamente trovare due, tre ragazzi da aggiungere alla rosa striminzita che abbiamo. Intanto andiamo avanti così, man mano sistemeremo le cose".

Tornando in casa sanseverese, il mister Francesco Bonetti può sicuramente proseguire a guardare con fiducia al futuro. Specialmente in virtù della prova di carattere fornita dai suoi domenica scorsa a Orta Nova: in 9 per tutto il secondo tempo e con quattro juniores in campo: i 2001 Equestre, Nicodemo, Grassi e il 2002 Cakoni al suo esordio.

Per la cronaca le reti del San Severo sono state messe a segno da Paolillo, espulso domenica scorsa a Orta Nova e riscattatosi con una tripletta, Consolazio, autore anch’egli di una tripletta, Pissinis, Cruz (attaccante argentino proveniente dal Racing de Cordoba e già decisivo a Orta Nova, ndr), Garcia e Abissinia.

San Severo: Carella, Morra (3’ s.t. Minucci), Diop, Torraco (3’ s.t. De Vivo), Cakoni, Pissinis (3’ s.t. Visani), Cruz, Paolillo, Consolazio (13’ s.t. Garcia), Nicodemo (20’ s.t. Abissinia), De Cotiis. A disposizione: Equestre, Feltre, Iascone, Lamatrice, Garcia. Allenatore: Francesco Bonetti.

San Marco: Rubino (20' s.t. Petruccelli), Di Lella, Bonfitto (20' s.t. Caiafa), Fratino, Gravino, Tiscia, Villani, Iannacone (9' s.t. Poppa), D’Angelo (1' s.t. Fredoni), Polignone, Tancredi (1' s.t. Augello). A disposizione: Nardella, Di Maggio. Allenatore: Francesco Coco.

Arbitro: Sig. Gianluca Lovascio – sezione di Molfetta; 1° assistente: Sig. Alessandro Tangaro – sezione di Molfetta; 2° assistente: Sig. Danilo D’Ambrosio – sezione di Molfetta.

Reti: 10’ p.t., 15’ p.t. e 19’ s.t. Paolillo, 18’ p.t. Pissinis, 26’ p.t. Cruz, 39’ p.t., 2’ s.t. e 12’ s.t. Consolazio, 25’ s.t. Garcia, 28' s.t. Abissinia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Severo travolge 10-0 il San Marco in Coppa Italia di Eccellenza. Ma non mancano le polemiche

FoggiaToday è in caricamento