rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Calcio

Il San Severo cala il poker, Morra "o tiraggir": Borgorosso Molfetta battuto

Una doppietta di Garcia, un eurogol di Morra e Feltre stendono i molfettesi al "Paolo Poli". Seconda vittoria di fila in due trasferte consecutive per i giallogranata

Terzo posto in classifica, in condominio col Mola, terzo miglior attacco del torneo con 15 reti messe a segno (uno in meno del Mola, ndr), seconda vittoria esterna consecutiva e la consapevolezza che, ormai, si può dare del tu all’alta classifica. Il San Severo passeggia sul Borgorosso Molfetta, calando il poker, chiudendo la partita già nel primo tempo sul 3-0. Evidente il divario tecnico con gli avversari che non hanno praticamente mai impensierito Equestre, mostrando tutti i propri limiti in attacco, da stasera il peggiore del torneo con solo quattro gol fatti e anche la seconda peggior difesa del campionato con 14 reti incassate, come il Canosa (peggio solo il Trani con 16 gol sul groppone, ndr).

Il “tiraggir” di giornata lo indovina Alessandro Morra al 38’ del primo tempo quando penetra dalla destra e lascia partire in piena area un tiro a effetto che si insacca all’incrocio dei pali. Ma i giallogranata avevano già dato ampia prova di essere in giornata positiva. Già al secondo minuto la difesa molfettese riusciva a murare una conclusione a colpo sicuro di Nicodemo in piena area piccola, servito da Garcia abile ad aggirare il portiere di casa con un pallonetto. Ed è proprio Garcia a portare in vantaggio i sanseveresi al 12’ sfruttando al meglio un cross basso di Morra con la complicità di portiere e difensore avversari. Al 19’ è capitan De Vivo a provare il tiro a giro, il guardiapali respinge ma Abissinia non sfrutta l’occasione e calcia fuori da ottima posizione. Al 21’ Abissinia lancia il pallone in avanti, la difesa del Borgorosso “buca” e Garcia è abile ad impossessarsi del pallone, saltare il portiere e depositare in fondo al sacco. Al 28’ unica conclusione degna di nota dei padroni di casa con Cubaj dalla distanza, sfera a lato. Al 32’ ancora Garcia per i giallogranata ma la sua conclusione dal limite è bloccata dall’estremo difensore locale. Al 38’ la magia di Alessandro Morra, sicuramente il migliore in campo per il San Severo oggi. Al 43’ Abissinia lancia De Vivo che chiama il portiere molfettese a rifugiarsi in corner. La ripresa si apre con ben quattro tentativi del San Severo nei primi 6 minuti: al primo De Vivo manda il pallone a fil di palo, al secondo Nicodemo salta avversari come birilli penetrando da sinistra e portandosi sulla linea di fondo dove serve l’accorrente De Vivo la cui conclusione è respinta dalla difesa avversaria, al terzo ancora Nicodemo pericoloso con un tiro a effetto che si spegne di poco sopra la traversa, al sesto Torraco ci prova dal limite ma il guardiapali molfettese respinge. Al 17’ si rivede il Borgorosso quando chiama all’uscita Equestre e i suo difensori a sbrogliare la matassa. Al 24’ ci riprova De Vivo con un tiro a effetto, il portiere blocca. Al 38’ Lamatrice tira dal limite su servizio di Cruz da destra, pallone centrale, il portiere para. Nel recupero Feltre cala il poker sfruttando un cross da destra di Cruz che prima non viene intercettato dagli avanti sanseveresi ma poi viene insaccato da Feltre appostato sul lato sinistro dell’area di rigore.

“Abbiamo giocato benissimo nel primo tempo – commenta mister Francesco Bonetti a fine gara – gestendo nel complesso positivamente tutta la gara. Nella ripresa abbiamo avuto quattro palle gol clamorose in apertura ma in campo esistono anche gli avversari, altrimenti il risultato sarebbe stato ancor più rotondo. Sono felice della prova del gruppo così come sono soddisfatto della performance degli under come Abissinia e Torraco. Gran bella prestazione di Morra che ho impiegato in un ruolo dove si è espresso egregiamente. Nel complesso stiamo migliorando sempre di più, macinando continuamente gioco e acquisendo quella mentalità giusta per affrontare al meglio ogni partita su tutti i campi, anche quelli più ostici”, conclude l’allenatore del San Severo.

“Grazie all’ottimo gioco espresso dalla squadra sono riuscito ad andare parecchie volte sul fondo e a creare occasioni per i miei compagni – commenta Alessandro Morra, il migliore in campo del San Severo – Abbiamo dimostrato di essere una rosa valida in ogni componente visto che anche chi magari non parte generalmente titolare è capace di garantire ottime prestazioni. In questo è evidente la bravura del mister a gestire al meglio il gruppo”, conclude Morra.

BORGOROSSO MOLFETTA – De Santis, Messina, Rilievo, De Ceglia, Monopoli, Matera, Roselli, M.Sallustio, Sciancalepore, Cubaj, B.Sallustio. In panchina: Bregaj, La Forgia, Cataldo, Antonicelli, Napolitano, Campanale, Serafino, Ferrieri, De Gennaro. Allenatore: Cosimo Leonino

SAN SEVERO – Equestre, Diop, Pissinis (88’ Bollesina), Visani; Morra, De Vivo (81’ Cruz), Paolillo, Torraco (75’ Feltre), Abissinia; Garcia (68’ Consolazio), Nicodemo (57’ Lamatrice). In panchina: Carella, Minucci, De Cotiis, Grasso. Allenatore: Francesco Bonetti

RETI – 12’ e 21’ Garcia, 38’ Morra, 92’ Feltre

NOTE – Arbitro Giammarco Raimondo di Taranto. Angoli 8-4 per il San Severo. Ammoniti: Monopoli, Cubaj, La Forgia, M.Sallustio (BM); Garcia, Pissinis (SS). Recupero 5 minuti nel secondo tempo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Severo cala il poker, Morra "o tiraggir": Borgorosso Molfetta battuto

FoggiaToday è in caricamento