rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Calcio

Sabatini fa arrabbiare i tifosi dell'Audace: "Non ci interessa del Cerignola". Poi si scusa

I fatti si sono consumati all'inizio della trasmissione, quando il giornalista Franco Ordine si è presentato facendo il segno della C con la mano e ne ha inteso spiegarne il motivo

È rientrata fortunatamente in poche ore la polemica riguardante Sandro Sabatini, volto noto di SportMediaset nonché ex giornalista di Sky Sport. Oggetto della controversia, una sua battuta durante la puntata di Pressing, trasmissione sportiva condotta dai giornalisti Massimo Callegari e Monica Bertini, andata in onda domenica sera su Italia 1.

I fatti si sono consumati all'inizio della trasmissione, quando il giornalista Franco Ordine si è presentato facendo il segno della C con la mano e ne ha inteso spiegarne il motivo: “Siccome prima ho fatto segno della c, volevo spiegare di che cosa si tratta”, ha esordito il noto giornalista foggiano. “Nessuno si è incuriosito”, la replica di Sabatini. “Le radici della mia famiglia affondano nel comune di Cerignola e la storica promozione in serie C del Cerignola, stasera merita una citazione”, ha aggiunto Ordine. “Non interessa niente a nessuno del tuo Cerignola”, ha chiosato sorridendo Sabatini.

Un tentativo, maldestro, di prendere in giro il collega, recepito però da molti tifosi ofantini come una offesa gratuita. Tanto da spingere il presidente del club gialloblu a scrivere un messaggio allo stesso Sabatini: “Sono Danilo Quarto. Non so se mi ha riconosciuto, presidente dell'Audace Cerignola. Sì, quella squadra lì che lei ha screditato in diretta nazionale e invece è sulla bocca di tutti, avendo raggiunto un traguardo storico. E le imprese, dovrebbe saperlo, restano negli almanacchi. Mi aspetto delle scuse verso la città e una città con 110 anni di storia approdata in C”.

Pronta la replica di Sabatini, che annuncia anche di chiarire presto anche in diretta televisiva: “Buonasera Presidente, si tratta di un equivoco: non mi sono mai permesso di screditare alcuna squadra o città, tanto meno una che consegue un importante successo sportivo come una promozione. Nell'ultima puntata di Pressing, prendevo in giro il collega amico Franco Ordine, dicendo che non interessava quel che diceva, ovviamente a prescindere dal contenuto. Il tono era evidentemente scherzoso, anche se dalle reazioni dei tifosi del Cerignola ho poi capito che non è stato stato compreso come tale. Da ieri continuo a ricevere migliaia di insulti e minacce, cui non do pubblicità anche per non alimentare una questione che – ribadisco – nasce da un equivoco. Capisco, però, che un giornalista, per far bene il proprio mestiere, deve farsi capire da tutti, senza fraintendimenti. E se non tutti hanno capito né l'ironia né il destinatario (l'amico e collega Franco Ordine, non il Cerignola), è evidente che dovrò chiarire. Lo farò alla prima occasione possibile, magari già nella prossima puntata di Pressing su Italia 1. Nel frattempo, le porgo, via messaggio, i miei più sinceri complimenti per la storica promozione del Cerignola, nonché un forte “in bocca al lupo”, per futuri successi sportivi, perfino l'augurio che la serie C possa diventare un trampolino di lancio verso campionati e coppe ancora più prestigiose”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabatini fa arrabbiare i tifosi dell'Audace: "Non ci interessa del Cerignola". Poi si scusa

FoggiaToday è in caricamento