rotate-mobile
Calcio

Sesto risultato utile di fila per il Lucera che si gode il gioiellino Mawa

I "leoni" tornano da Palese con un punto

Sesto risultato utile consecutivo per i biancocelesti, che tornano dallo stretto e difficile campo di Palese con un punto in tasca al termine di una gara caparbia e di carattere contro un avversario ostico e ben messo in campo. Mister Palmieri, oggi con la panchina corta e diverse defezioni, schiera la migliore formazione possibile nonostante la non perfetta condizione di alcuni elementi. Al 9’ "leoni" in vantaggio: Prudente per Di Canio, che approfitta di un’uscita fuori tempo del portiere per servire in pallonetto Mawa, il quale tutto solo appoggia in rete. Vantaggio che dura poco: ci pensa Gagliardi a pareggiare i conti al 21’ con un tiro all’interno dell’area piccola che beffa Leccese, dopo un’azione convulsa da calcio d’angolo. Capitan Gallo suona la carica e lancia Mawa, che però controlla male e perde palla. La gara è maschia, la Virtus la mette sull’agonismo e la ribalta al 28’: corner di Lanave, di testa sbuca Mincuzzi che tutto solo insacca. Il Lucera rialza la testa: bella combinazione per Manna, palla bassa a Mawa anticipato di un soffio. Al 46’ episodio clamoroso con Grasso abbattuto in area, ma per l’arbitro non è rigore. Dopo 1’ però arriva il meritato pareggio siglato ancora da Mawa che da destra si accentra, controlla e piazza nell’angolino. Nel finale di primo tempo, Virtus in dieci per l’espulsione di Terrone. Inizio ripresa col Lucera a trazione anteriore: dopo 7’ Mawa arriva un secondo di ritardo sul pallone di Di Canio, subito dopo l’ugandese salta un paio di avversari e appoggia per Clemente, dietro per Di Canio che prova a piazzarla, ma il portiere para; poi è Manna ad inserirsi bene, palla nell’area piccola a Ventura anticipato. La Virtus lotta nonostante l’inferiorità, cercando sempre la palla inattiva per sfruttare la propria fisicità; di contro, i biancocelesti cercano la profondità per scardinare la difesa barese, avendo le qualità per poterlo fare con Mawa. Ma nonostante i vari tentativi e dopo 4’ di recupero, c’è solo il tempo di far esordire il classe 2005 Costantino prima del triplice fischio.

𝐕𝐈𝐑𝐓𝐔𝐒 𝐏𝐀𝐋𝐄𝐒𝐄: Rana, Maiorano, Gagliardi; Mincuzzi, S. Amoruso, G. Amoruso; Lanave, Ricci (10’st Sedicina), Terrone, Somma, Pizzulli (1’st Miccoli). In panchina: Dimita, Souii, Morea, Losacco. Allenatore: Salvatore Maurelli

𝐋𝐔𝐂𝐄𝐑𝐀: Leccese, Manna, Clemente; Gallo (18’st Pozzozengaro), Botticelli, Lo Vasto; Mawa, Ventura, Grasso (40’st Costantino), Prudente, Di Canio. In panchina: Barbaro, Albanese, Della Dalia, Frazzano. Allenatore: Costanzo Palmieri

𝐀𝐑𝐁𝐈𝐓𝐑𝐎: Alessandro Bellarte di Molfetta (assistenti Sparapano-Tateo)

𝐌𝐀𝐑𝐂𝐀𝐓𝐎𝐑𝐈: 9’pt Mawa (L), 21’pt Gagliardi (V), 28’pt Mincuzzi (V), 47’pt Mawa (L)

𝐀𝐌𝐌𝐎𝐍𝐈𝐓𝐈: Gallo, Ventura (L); Lanave, G. Amoruso (V)

𝐄𝐒𝐏𝐔𝐋𝐒𝐈: Al 48’pt Terrone (V) per proteste

𝐍𝐎𝐓𝐄: Cielo sereno, terreno in sintetico. Spettatori 200 circa. Angoli 2-2. Recupero: 3’pt, 4’st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesto risultato utile di fila per il Lucera che si gode il gioiellino Mawa

FoggiaToday è in caricamento