rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Calcio

Calcio Foggia, rischio porte chiuse per le gare con Crotone e Cerignola: a Monopoli senza tifosi

L'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni sportive ha rinviato alle valutazioni del Comitato di analisi per la sicurezza la gara contro il Monopoli e le successive sfide interne con Crotone e Audace Cerignola, sospendendo la vendita dei tagliandi. Porte chiuse per la gara tra Avellino e Giugliano

Si preannuncia un pugno duro del Giudice Sportivo dopo i disordini avvenuti durante e dopo la sfida tra Foggia e Avellino di lunedì scorso. Come si ricorda, la Procura Federale è stata sollecitata ad approfondire quanto accaduto (entro e non oltre quindici giorni) per accertare i motivi dell’interruzione momentanea della gara, valutare il comportamento delle due tifoserie (tenendo conto anche dell’aspetto cronologico) e gli eventuali danni a steward, operatori delle forze dell’ordine e altri soggetti. 

In attesa di un pronunciamento ufficiale, qualcosa si può già intuire consultando l’ultima determinazione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che ha rinviato alle valutazioni del Comitato di Analisi per la Sicurezza, “per l’individuazione di adeguati provvedimenti interdittivi” non solo la gara tra Monopoli e Foggia in programma domenica prossima, ma anche le successive due partite in programma allo ‘Zaccheria’, ovvero Foggia-Crotone di Coppa Italia (in programma mercoledì 16 novembre alle 20.30) e il derby contro l’Audace Cerignola di domenica 20. Dunque, vendite dei tagliandi sospese.

E se per la gara di Monopoli è quasi certo il divieto di trasferta per i supporter rossoneri (che sarà, molto probabilmente, esteso anche alle successive trasferte in programma fino a dicembre), per le due gare interne non è da escludere l’ipotesi peggiore, cioè la disputa a porte chiuse. 

La durezza del provvedimento dipenderà da tanti fattori: incideranno sicuramente la recidività (si ricordino le intemperanze durante Foggia-Catanzaro), ma soprattutto gli scontri con le forze dell’ordine, per i quali due tifosi sono stati arrestati (uno dei due è accusato di aggressione e lesioni provocate ai danni del personale della Polizia di Stato) e altri cinque soggetti saranno presto destinatari di provvedimenti restrittivi. 

Porte chiuse ad Avellino

Malgrado i maldestri tentativi del sindaco irpino di derubricare le azioni dei sostenitori biancoverdi a semplici reazioni consistite in lanci di bengala, il Prefetto di Avellino ha disposto che la partita di calcio con il Giugliano, in programma domenica prossima al 'Partenio-Lombardi' si giochi senza pubblico: "Il provvedimento è stato assunto per scongiurare ogni rischio di turbativa dell'ordine e la sicurezza pubblica, trattandosi, peraltro, di un derby tra due squadre che giocano in casa nel medesimo impianto sportivo, in raccordo con il Questore di Avellino ed in linea con la determinazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni sportive"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Foggia, rischio porte chiuse per le gare con Crotone e Cerignola: a Monopoli senza tifosi

FoggiaToday è in caricamento