Calcio

Manfredonia, prima conferma e colpaccio in attacco

Rinnova Benito Cicerelli, arriva Vito Morra dal Barletta

Era nelle previsioni: il mercato del Manfredonia sarà scoppiettante. Patron Di Benedetto, dopo aver sistemato le caselle del direttore sportivo, Fabio Moscelli, e dell'allenatore, Pasquale De Candia, intende mantenere le promesse per costruire una squadra in grado di centrare la promozione in Serie D. Il primo colpo di mercato è quindi un "colpaccio". Dal Barletta, neopromosso in D, arriva l'attaccante Vito Morra, classe 1987, undici gol in 24 apparizioni nel trionfale cammino che ha portato i barlettani a vincere nettamente lo scorso campionato di Eccellenza pugliese. L'attaccante cerignolano è stato indubbio protagonista della cavalcata che portò l'Audace dalla Prima Categoria alla Serie D tra il 2014 e il 2018 con la bellezza di 58 gol messi a segno in quattro stagioni. In carriera ha giocato anche con Atletico Bovino, Lucera, Apricena, Quartieri Uniti Bari, Sanseverese, Atletico Vieste, Corato e Molfetta tra Prima Categoria, Promozione ed Eccellenza.

In casa sipontina arriva anche la prima conferma. Quella di Benito Cicerelli, fratello dell'ex Foggia Emanuele, centrocampista classe 1996, 26 presenze nella passata stagione e con una carriera svoltasi prevalentemente in Serie D con le casacche di San Severo, Taranto, Cavese e anche Manfredonia (28 presenze complessive e due gol tra il 2016 e il 2018). L'esterno cresciuto nel Foggia, quindi, giocherà per la settima stagione di fila, avendo sposato il progetto dei sipontini anche ai tempi della ripartenza dalla Prima Categoria nel 2018, a parte una breve parentesi con il Barletta, società nelle cui giovanili si è formato calcisticamente dopo aver iniziato col Foggia.

Infine un ritorno, stavolta nello staff. Quello di Nicola De Santis, tre stagioni in mediana con i manfredoniani in C2 e C1 tra il 2004 e il 2006. Sarà l'allenatore in seconda di mister De Candia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia, prima conferma e colpaccio in attacco
FoggiaToday è in caricamento