Domenica, 14 Luglio 2024
Calcio

Brescia in B al posto del Lecco, Marani: "La norma va cambiata e in fretta"

Il presidente della Lega Pro si è espresso sul caso del club vincitore dei playoff, che in caso di mancata iscrizione alla serie B, verrebbe sostituita da una retrocessa: "Il merito sportivo è giusto che rimanga di competenza della serie che lo ottiene"

Si dovrà attendere il 30 giugno per conoscere il destino del Lecco. Ma la questione relativa all'iscrizione al campionato di serie B - in bilico per la vicenda legata allo stadio - della squadra vincitrice dei playoff ai danni del Foggia, tiene banco soprattutto per quel che concerne la norma delle Noif (il comma n. 5) in base alla quale, in caso di mancata iscrizione di una neopromossa, il posto vacante verrebbe preso da una retrocessa.

Per cui, qualora la domanda di iscrizione del Lecco venisse rigettata, sarebbe il Brescia a ottenere la riammissione in Serie B e non il Foggia, finalista dei playoff. "Questo però non coincide con quello che avviene dietro, cioè nel rapporto tra la Lega Pro e la Serie D", ha commentato il presidente della Lega Pro Matteo Marani, durante l'evento di presentazione del nuovo pallone ufficiale della Lega Pro, che sarà utilizzato nella prossima stagione.

Ai microfoni di Sky Sport Marani ha risposto anche alla domanda relativa al caso Lecco: "Credo sia giusto che questa norma venga scritta nel modo migliore. Non ci sono stati precedenti, siamo di fronte a una prima volta e questa contingenza va sfruttata".  

Il presidente della Lega Pro ha evidenziato l'incongruenza con i criteri riguardanti i ripescaggi in caso di mancata iscrizione di una squadra promossa dalla D alla serie C. Ragion per cui regola andrebbe uniformata a tutte le categorie: "Il merito sportivo va premiato ed è giusto che rimanga di competenza della serie che lo ottiene", ha dichiarato il presidente della Lega Pro: "Questa norma va cambiata e anche in fretta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia in B al posto del Lecco, Marani: "La norma va cambiata e in fretta"
FoggiaToday è in caricamento