rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Calcio

Il Foggia contro l'ostico Catania per allungare il passo in classifica

I rossazzurri hanno vinto quattro volte nelle ultime cinque gare

Un girone fa il Catania era nel pieno della bufera con una società allo sbando, l’incubo del fallimento e un totale di penalizzazioni che, oggi, segna -4. Oggi il Catania ha trovato in Benedetto Mancini il nuovo proprietario, la penzalizzazione resta ma, tutto sommato, i siciliani stanno onorando al meglio una stagione che, senza il segno meno, li farebbe stazionare in zona play-off. Tutt’altra musica, invece, in casa Foggia con una ormai evidente spaccatura tra Zeman e la proprietà e con una faida intestina alla società che preoccupa i tifosi in vista della programmazione della nuova stagione. Tuttavia c’è ancora tempo per piazzarsi bene in zona play-off e, chissà, sperare nel miracolo calcistico quando si dovranno affrontare gli spareggi per la Serie B. Nel frattempo i rossoneri se la dovranno vedere con i catanesi allo Zaccheria alle 14:30.

I rossazzurri hanno 40 punti in classifica (44 sul campo) frutto di dodici vittorie e otto pareggi. Undici le sconfitte subite per un totale di 49 gol fatti e 44 incassati. Fuori casa, il Catania ha finora vinto cinque volte, pareggiato in 6 circostanze e perso quattro gare per 26 reti messe a segno e 23 subite. Il rendimento dei catanesi fuori casa è migliore di quello interno. Cannoniere della squadra dell’intero girone C è il promettente Luca Moro, già preso dal Sassuolo per la prossima stagione, con ben 21 gol messi a segno. A seguire Russini, altro attaccante, con sette centri. Il centrocampista Biondi e l’attaccante Sipos ne hanno segnati cinque. Due a testa per il difensore Albertini e i centrocampisti Greco, Russotto e Simonetti, arrivato a gennaio dal Piacenza. Una a testa per il difensore Claiton e il centrocampista Rosaia.

Poche le operazioni di mercato portate a termine a gennaio, cosa prevedibile vista la gravissima situazione in cui versavano le casse catanesi. Via il difensore Calapai, il centrocampista Maldonado e l’attaccante Ceccarelli, dentro il difensore Lorenzini dalla Turris e, come detto, il centrocampista scuola Roma Simonetti.

All’andata il Foggia si impose per 2-1 al “Massimino” grazie alle reti messe a segno da Gallo e Ferrante su rigore che rintuzzarono il momentaneo vantaggio dei padroni di casa firmato da Russini.

Arbitro dell’incontro sarà Mattia Pascarella di Nocera Inferiore.
 

Di seguito l’attuale rosa del Catania. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla trentunesima giornata.

CATANIA – Allenatore: Francesco Baldini

PORTIERI
Andrea Sala (Proveniente dall’Arezzo – 1993) (22/-30)
Giuseppe Stancampiano (Proveniente dal Livorno – 1987) (9/-14)
 

DIFENSORI
Alessandro Albertini (Confermato – 1994) (23/2)
Claiton (Confermato – 1984) (15/1)
Luca Ercolani (Proveniente dal Carpi – 1999) (13/0)
Filippo Lorenzini (Proveniente dalla Turris – 1995) (9/0 + 18/0 nella Turris)
Juan Monteagudo (Proveniente dal Nueva Chicago – 1995) (29/0)
Salvatore Pino (Proveniente dalla Lazio – 2002) (1/0)
Giovanni Pinto (Confermato – 1991) (20/0)
Paolo Ropolo (Proveniente dal Pontedera – 1993) (14/0)
Andrea Zanchi (Confermato – 1991) (17/1)
 

CENTROCAMPISTI
Kevin Biondi (Proveniente dal Pordenone – 1999) (25/5)
Riccardo Cataldi (Proveniente dal Napoli – 2001) (17/0)
Jean Greco (Proveniente dal Torino – 2001) (29/2)
Mariano Izco (Confermato – 1983) (19/0)
Alessandro Provenzano (Proveniente dall’Imolese – 1991) (27/0)
Giacomo Rosaia (Confermato – 1993) (28/1)
Andrea Russotto (Confermato – 1988) (25/2)
Pierluigi Simonetti (Proveniente dal Piacenza – 2001) (10/2 + 9/0 nel Piacenza)
 

ATTACCANTI
Gabriel Bianco (Proveniente dal Fc Messina – 2002) (4/0)
Felipe Estrella (Proveniente dal Genoa – 2001) (0/0)
Luca Moro (Proveniente dalla Spal – 2001) (26/21)
Antonio Piccolo (Confermato – 1988) (10/0)
Simone Russini (Proveniente dal Cesena – 1996) (27/7)
Flavio Russo (Cresciuto nella società – 2004) (4/0)
Leon Sipos (Proveniente dal Nk Istra – 2000) (24/5)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
Luca Calapai (D) (Confermato e poi ceduto al Crotone – 1993) (18/0)
Antonio Giosa (D) (Confermato e poi ceduto al Lumezzane – 1983) (0/0)
Giulio Frisenna (C) (Proveniente dal Licata e poi ceduto al Città di Sant’Agata – 2002) (0/0)
Luis Maldonado (C) (Confermato e poi ceduto al Catanzaro – 1996) (17/0)
Tommaso Ceccarelli (A) (Proveniente dal Feralpisalò e poi ceduto alla Juve Stabia – 1992) (12/0)
Reginaldo (A) (Confermato e poi ceduto al Picerno – 1983) (0/0)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Foggia contro l'ostico Catania per allungare il passo in classifica

FoggiaToday è in caricamento