rotate-mobile
Calcio

Il Catanzaro ha solo un punto debole: il Foggia

I Satanelli, assieme alla Viterbese, sono gli unici ad aver battuto i calabresi (in Coppa) e gli unici a non aver incassato gol in due sfide stagionali contro le "aquile"

Una sfida da far tremare i polsi quella che affronterà il Foggia di Delio Rossi domenica alle 17:30 al “Ceravolo” contro il Catanzaro di mister Vivarini, una corazzata che ha letteralmente stravinto il campionato inanellando numeri da record. E che non sarà per niente intenzionato a non regalare ai propri tifosi un’altra gioia in quello che sarà l’ultimo appuntamento casalingo del campionato. Primato assoluto in classifica, 93 punti, 29 vittorie, 98 gol segnati sono solo alcune dei numeri impressionanti delle “aquile” che hanno perso solo una volta, a Viterbo per 1-0, pareggiato in 6 circostanze (una volta all’andata coi Satanelli) e incassato appena 17 reti. In casa 17 vittorie, un pareggio e zero sconfitte per 60 gol messi a segno e solo sette subiti. Per dieci volte il Catanzaro ha segnato quattro gol in una gara, sette volte tre, due volte ne ha rifilati 6 (al Potenza e la Monopoli), una volta cinque (al Latina). E non poteva che essere “Re” Pietro Iemmello, grande ex di turno assieme a capitan Martinelli e Alessio Curcio, il mattatore della stagione con ben 25 gol finora realizzati. La corposa classifica marcatori calabrese, inoltre, vede l’attaccante Biasci a quota 16, il trequartista Vandeputte a undici, nove gol Curcio, sette reti per l’attaccante Cianci e il centrocampista Sounas, tre a testa per la coppia di centrali Martinelli-Scognamillo, due a testa per i centrocampisti Bombagi, Pontisso, Verna e per gli attaccanti Situm e Brignola (arrivato a gennaio dal Cosenza). Un gol ciascuno per i difensori Fazio, Gatti e Tentardini e per i centrocampisti Ghion e Katseris.
All’andata il Foggia riuscì a bloccare il Catanzaro allo Zac sullo 0-0. Risultato nient’affatto banale perché il Catanzaro, tranne che contro i rossoneri e a Viterbo, ha sempre segnato in gare ufficiali in questa stagione, Coppa Italia e Coppa Italia di Serie C compresa. Eccetto, ancora una volta, contro il Foggia nei quarti di Coppa quando i dauni si imposero per 2-0 in casa grazie ai gol messi a segno da Ogunseye e D’Ursi.

Arbitro dell'incontro sarà Luca Angelucci di Foligno.

Di seguito l’attuale rosa del Catanzaro. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate all 36esima giornata.

CATANZARO – Allenatore: Vincenzo Vivarini

PORTIERI
1 - Andrea Fulignati (Confermato – 1994) (35/-15)
16 - Andrea Sala (Confermato – 1993) (1/-2)
 

DIFENSORI
23 - Nicolò Brighenti (Confermato – 1989) (32/0)
13 - Pasquale Fazio (Confermato – 1989) (10/1)
44 - Riccardo Gatti (Confermato – 1997) (5/1)
5 - Luca Martinelli (Confermato – 1988) (31/3)
14 - Stefano Scognamillo (Confermato – 1994) (33/3)
3 - Alberto Tentardini (Confermato – 1996) (22/1)
 

CENTROCAMPISTI
10 - Francesco Bombagi (Confermato – 1989) (18/2)
88 - Antonio Cinelli (Confermato – 1989) (18/0)
18 - Andrea Ghion (Confermato – 2000) (32/1)
77 - Panos Katseris (Confermato – 2001) (13/1)
20 - Simone Pontisso (Confermato – 1997) (30/2)
7 - Gabriele Rolando (Confermato – 1995) (5/0)
24 - Dimitrios Sounas (Confermato – 1994) (30/7)
8 - Luca Verna (Confermato – 1993) (34/2)
6 - Nana Welbeck (Confermato – 1994) (11/0)
 

ATTACCANTI
28 - Tommaso Biasci (Confermato – 1994) (34/16)
17 – Enrico Brignola (Proveniente dal Cosenza – 1999) (13/2 + 20/2 nel Cosenza)
99 - Pietro Cianci (Confermato – 1996) (32/7)
21 - Alessio Curcio (Confermato – 1990) (34/9)
9 - Pietro Iemmello (Confermato – 1992) (34/25)
92 - Mario Situm (Confermato – 1992) (24/2)
27 - Jari Vandeputte (Confermato – 1996) (34/11)
 

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
17 – Enrico Bearzotti (D) (Proveniente dal Trento e poi svincolato – 1996) (0/0)
45 - Erasmo Mulè (D) (Proveniente dal Cesena e poi ceduto al Monopoli – 1999) (1/1)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Catanzaro ha solo un punto debole: il Foggia

FoggiaToday è in caricamento