rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Calcio

Foggia-Virtus Francavilla 1-0: le pagelle dei rossoneri

È Ferrante il migliore in campo insieme al difensore Di Pasquale, autentico baluardo difensivo, messo k.o. soltanto dai crampi. Meno scintillante la prova di Curcio e di Gallo

Tre punti preziosi per il Foggia, che supera di misura la Virtus Francavilla e guadagna la settima posizione, raggiungendo proprio la formazione brindisina. Mattatore, ancora una volta, è Alexis Ferrante, autore del gol vittoria, il decimo della stagione. È lui il migliore in campo insieme al difensore Di Pasquale, autentico baluardo difensivo, messo k.o. soltanto dai crampi. Meno scintillante la prova di Curcio e di Gallo. 

Foggia-Virtus Francavilla-2

FOGGIA (4-3-3) Volpe 6,5; Garattoni 6 Sciacca 6,5 Di Pasquale 7 (44'st Girasole s.v.) Nicoletti 6 (40'st Martino s.v.); Garofalo 6 Petermann 6 Gallo 5,5; Tuzzo 6,5 (45'st Merkaj s.v.), Ferrante 7 Curcio 5,5. Allenatore: Zeman 6

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2) Nobile 6; Idda 6 Miceli 6 Caporale 5,5; Carella 5,5 (34'st Franco s.v.) Prezioso 6 (18'st Ekuban 5,5) Toscano 6 Thetchoua 6 (34'st Enyan s.v.) Ingrosso 6; Maiorino 6,5 (3'st Tulissi 6) Perez 5,5 (18'st Ventola 5,5). Allenatore: Taurino 6

Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore 4,5

Assistenti: Massimino di Cuneo 5 – Bocca di Caserta 5,5

Volpe_Calcio Foggia 1920 fb-2
Volpe 6,5 – Bravo sulla punizione infida di Maiorino, perché di sovente il portiere tende a fare il passettino rischiando sistematicamente la beffa sul proprio palo. Lui, invece, resta fermo e respinge bene. Nel primo tempo “mancineggia” con grande frequenza stanando sul nascere i tentativi di ripartenza. Bravo e fortunato su Perez nell’unico vero pericolo del match.

Alessandro Garattoni_Calcio Foggia 1920 fb-2
Garattoni 6 – Con Ingrosso ingaggia un duello interessante. L’avversario spesso si affida a metodi non proprio ortodossi beneficiando della indulgenza (un po’ a corrente alternata) di arbitro e primo assistente.

Giacomo Sciacca-4
Sciacca 6,5 – Solita padronanza dei mezzi tecnici ai quali la squadra si affida quando Petermann ha poco spazio per impostare. Ma sa fare bene anche il suo lavoro principale, sbrogliando matasse e allontanando potenziali rogne.

Davide Di Pasquale_Calcio Foggia 1920 fb-2
Di Pasquale 7 – In tutta la partita commette un solo errore, nel primo tempo, quando si fa saltare in contropiede da Perez. Ma va dato merito anche all’attaccante. Poi è un trionfo di anticipi, interventi da stopper consumato, recuperi sontuosi, che accendono l’intorpidito ‘Zac’. Fino a quando i crampi non lo fermano (44'st Girasole s.v.).

Manuel Nicoletti_Calcio Foggia 1920 fb-2
Nicoletti 6 – Sarà l’aria natalizia, fatto sta che viaggia a intermittenza come le lucine su un albero. Alterna ottime proposte a scelte quasi incomprensibili. Confeziona un bell’assist per Ferrante, che sciupa poco prima del gol. Esce acciaccato al termine di una lunga sgroppata (40'st Martino s.v.).

Vincenzo Garofalo-6
Garofalo 6 – Mette lo zampone nell’azione del gol, parziale dolcificante di una partita infarcita di errori. Ma c’è pure la solita sostanza e aggressione degli spazi, entrambe apprezzabili.

Davide Petermann_Calcio Foggia 1920 fb-2
Petermann 6 – Geometrie un po’ meno pulite del solito, compensa con la sostanza.

Andrea Gallo_Calcio Foggia 1920 fb-3
Gallo 5,5 – Il giallo non lo condiziona più di tanto, in impostazione sbaglia tanto per oggettiva assenza di piedi da trequartista (e in generale perché è in quelle giornate un po’ così) che per un reale condizionamento prodotto dall’ammonizione.  

Filippo Tuzzo_Calcio Foggia 1920 fb-2
Tuzzo 6,5 – Tempi giusti e misura perfetta nel chiudere l’azione ‘tergicristallo’ e mettere Ferrante nelle condizioni di segnare. Non sarà un esterno goleador, ma quanto corre. E in un’occasione potrebbe pure arrivare in porta, se solo Curcio notasse la sua estrema libertà (45'st Merkaj s.v.).

Alexis Ferrante-5
Ferrante 7 – Pronti via, ‘castagna’ dalla distanza per testare riflessi e tenuta dei guanti di Nobile. Poco letale quando raccoglie il bell’invito di Nicoletti. Ma lui non è tipo che sbaglia due volte. E infatti… Sono 10 in stagione (con un solo rigore), su 17 partite giocate, alcune delle quali neanche per intero. Mantenendo lo stesso ritmo, arriverebbe a 20 centri a fine campionato. Il tutto, malgrado una squadra offensivamente non troppo zemaniana. Figuriamoci.

Alessio Curcio_CalcioFoggia1920 fb-2
Curcio 5,5 – Gioca molto spalle alla porta, ma ha sempre la solita tendenza ad amoreggiare col pallone. Il che, mal si concilia con il gioco rapido e verticale. Da matita blu la scelta di servire Ferrante, su una pericolosa ripartenza, ignorando Tuzzo solo a destra come Pablo Escobar sull’altalena nel famoso meme tratto da una scena di ‘Narcos’.

Zdenek Zeman_Calcio Foggia 1920 fb-2
Zeman 6 – Raggiunge l’obiettivo prefisso di chiudere il girone di andata raggiungendo almeno i 30 punti sul campo (in totale sono 31). Di positivo c’è che la squadra vince sapendo soffrire. Poi ci sono le solite criticità: la sensazione è che contro squadre chiuse, un centrocampo eccessivamente muscolare e poco creativo non basti. Dirà di aver visto il miglior Foggia nel primo tempo, per tenuta delle distanze. Ma le migliori cose, a livello offensivo, sono venute fuori nel secondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia-Virtus Francavilla 1-0: le pagelle dei rossoneri

FoggiaToday è in caricamento