rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Calcio

Campobasso troppo forte. Il Pietra cade e ora ha 180 minuti per evitare i play-out

Al Comunale vince la capolista dell'Eccellenza molisana

Nulla da fare per il Pietramontecorvino di mister Mennella che cade di misura tra le mura amiche contro il forte Campobasso, capolista dell'Eccellenza molisana e lanciato verso la promozione in Serie D (anche se tallonato dall'Isernia che insegue a due punti di distanza). Rizzelli firma il momentaneo vantaggio dei petraioli al 78' ma poi tordella all'87' e Ciccio Ripa all'89' ribaltano il risultato in favore dei "lupi" molisani. Adesso ci sono 180 minuti, le ultime due partite del campionato, per salvarsi senza passare attraverso i play-out. Zona dalla quale, attualmente, i rossoneri dei Monti Dauni sono fuori. Ma il Castel di Sangro ha solo due punti in meno, 28 contro i 30 dei petraioli. Bisognerà fare massima attenzione per non farsi risucchiare. Sarebbe un vero peccato per una squadra che, sulla carta, avrebbe meritato decisamente miglior sorte e il cui avvicendamento in panchina con Mennella al posto di Di Flumeri, probabilmente, non è stata una scelta azzeccata.

PIETRAMONTECORVINO: Mastropieri, Di Carlo, Turzo, Longo, Consiglio, Vannella, De Cotiis, Balletta, D’Amore, De Battista, Rizzelli (86′ Marea). In panchina: Castelluccio, Lombardi, Priore, Valentino, De Vivo, Catapano. Allenatore: Ciro Mennella

CAMPOBASSO: Di Rienzo, Tizzani (86′ Franchi), Colombo, Ioio, Sabatino, Fazio, Anastasia (46’ Lombari), Traorè (60’ Potenza), Ripa, Fruscella (60’ Tordella), Guillari (86′ Vanzan). In panchina: Pinto, Cascione. Allenatore: Giuseppe Di Meo

Arbitro: Cavacini di Lanciano

Assistenti: Guidi e Bonavita di Termoli.

Marcatori: Rizzelli 78’ (PMC), 87’ Tordella (CB), 89’ Ripa (CB).

Ammoniti: Balletta, De Battista, Mastropieri, Rizzelli, Priore e Di Carlo per il Pietramontecorvino; Sabatino, Potenza, Tordella, Vanzan e Ripa per il Campobasso.

Espulso: Mister Di Meo (CB).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campobasso troppo forte. Il Pietra cade e ora ha 180 minuti per evitare i play-out

FoggiaToday è in caricamento