rotate-mobile
Calcio

La sfida dell'anno termina e reti bianche. Ancora testa a testa tra Manfredonia e Bisceglie

Le due squadre sono prime a 43 punti. Ma i sipontini devono ancora recuperare il derby contro il Foggia Incedit

Poteva essere l'atto di consacrazione. Se non definitivo, quasi. Perché il Manfredonia vincendo al "Madrepietra" di Apricena contro il Bisceglie avrebbe messo quasi entrambi i piedi in Serie D. Così non è stato. Il girone A di Eccellenza pugliese, quindi, necessiterà ancora di un po' di domeniche prima di decretare la regina del campionato. Sipontini e nerazzurrostellati restano a spartirsi la prima posizione in classifica a quota 43 punti all'esito dello 0-0 odierno. Tangibile dimostrazione di come le due squadre si equivalgano tanto nel potenziale delle rispettive rose, quanto nei numeri finora messi insieme. Con la differenza che i biancocelesti di mister De Candia hanno il miglior attacco del torneo (44 gol messi a segno) e i biscegliesi di mister Passiatore hanno la miglior difesa del girone con appena cinque reti subite. Ma, soprattutto, con la differenza che il Donia deve ancora recuperare il derby contro il Foggia Incedit (giovedì 23 febbraio) mentre il Bisceglie ha finora rimediato due sconfitte in questa stagione a fronte di una sola subita dai sipontini.
In settimana, il Manfredonia aveva battuto con un secco 3-0 i lucani del Tricarico Pozzo di Sicar nella prima gara del triangolare della fase nazionale di Coppa Italia Eccellenza. Al "Madrepietra Stadium" di Apricena sono andati a segno Makota al 4', Turitto al 7' e Lopez al 69'.

MANFREDONIA - Chironi; Conticchio, D’Aiello, Giambuzzi; Quitadamo, Biason, Salvatore, Turitto; Bevilacqua, Morra, Lopez. In panchina: Coletta, Fornaro, Lauriola, Magaletti, Panelli, Attah, Achik, Triggiani, Zaldua. Allenatore: Pasqale De Candia

BISCEGLIE - Tarolli; Barletta, Sanchez, Stele, Morisco; Schirone (13’ st Dargenio), Frezzotti, Stefanini; De Vivo (37’ st Massarelli), Di Rito (13’ st Bah), Doukoure. In panchina: Zinfollino, Dambros, Logrieco, Sisto, Rodriguez, Fanelli. Allenatore: Francesco Passiatore

Arbitro: El Amil di Nichelino (Assistenti De Marzo e Bono)

Note: angoli 5-2 per il Manfredonia. Recupero: pt 1’, st 3’

Ammoniti: Frezzotti (Bi), Morra (Ma), Sanchez (Bi), Dargenio (Bi)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sfida dell'anno termina e reti bianche. Ancora testa a testa tra Manfredonia e Bisceglie

FoggiaToday è in caricamento