rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Calcio

Ultime ore di mercato prima della sfida con la Juve Stabia. Nicoletti ai saluti, in arrivo altri tre colpi

Accordo col Crotone per il trasferimento del terzino sinistro che non è stato convocato per la sfida di stasera a Castellammare di Stabia, come Di Grazia che potrebbe andare al Messina

Sarà un inizio di settimana scoppiettante per il Foggia. Alle ore 20, infatti, chiuderà il calciomercato (dei giocatori tesserati, mentre quello degli svincolati proseguirà, ndr), un’ora prima dell’atteso posticipo serale contro la Juve Stabia.

Ed è proprio dal mercato che si attendono notizie positive, i puntelli necessari ad allargare il ventaglio delle alternative a disposizione di Zeman, che anche a Castellammare di Stabia si presenterà con la rosa ridotta all’osso. Soltanto 16 i convocati, uno dei quali (Markic) potrebbe anche partire prima del gong, qualora arrivasse un’offerta convincente.

Dopo i quattro colpi già ufficializzati (Rizzo, Vitali, Di Paolantonio e Turchetta) Pavone è al lavoro per piazzarne almeno altri tre. In difesa potrebbero arrivare un difensore centrale (Buschiazzo resta in pole) e un altro terzino sinistro, alla luce della ormai pressoché certa partenza di Manuel Nicoletti, destinazione Crotone. Per il fluidificante mancino, tra i più positivi nel girone di andata, l’accordo con i calabresi è stato ormai definito. Manca solo l’annuncio ufficiale, ma la mancata convocazione del calciatore per la trasferta di Castellammare di Stabia è più di un indizio.

L’arrivo di un nuovo terzino si rende necessario anche per la partenza certa di Di Jenno, per ora fuori rosa. Se non dovessero giungere offerte prima delle 20, non è esclusa la rescissione. Andrà via anche Vigolo, che finirà in prestito in Serie D, ma anche per lui non è esclusa l’ipotesi risoluzione.

Si passa poi al centrocampo, dove si cercherà una mezzala con piedi buoni. Bocche cucite sui nomi. Quel che si sa, a detta dello stesso Zeman, è che l’obiettivo numero uno fissato da Pavone non è arrivato (che fosse ancora Deli, poi accasatosi al Pordenone?).

Con le uscite di Di Jenno, Nicoletti, Vigolo, che si aggiungono alle già certificate partenze di Merkaj – al Campobasso nello scambio con Vitali – e Ballarini – rientrato a Udine –, la rosa del Foggia comprende 24 giocatori, compreso il terzo portiere Dalmasso, e Vitali che, essendo nato nel 2002, può registrato fuori lista. Dunque, in base alle regole della Lega Pro – 24 giocatori per ogni rosa – c’è la possibilità di riempire altri due slot (il portiere è l’unico ruolo per il quale la lista può essere modificata anche dopo la chiusura del mercato, ndr).

Un’altra novità potrebbe giungere dall’attacco: Andrea Di Grazia, infatti, non è stato convocato. La sua partenza è più che probabile. Per lui si parla del Messina, ma va prima trovato l’accordo con il Pescara, società che detiene il cartellino dell’esterno offensivo. Con il suo addio, si liberebbe un terzo slot.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultime ore di mercato prima della sfida con la Juve Stabia. Nicoletti ai saluti, in arrivo altri tre colpi

FoggiaToday è in caricamento