rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024

Torna il sereno nel Foggia, Canonico: "Questo scossone è servito. Ci saranno altri colpi di mercato"

Le parole del presidente a margine del summit che si è concluso con il rinnovo di Zeman e Pavone: "Spero che lo scossone abbia svegliato un po' tutti e aiutato a creare nuovamente entusiasmo"

La tempesta è passata. In casa Foggia si torna a vedere volti distesi e un futuro un po' meno nebuloso. Il lungo vertice, preceduto da un ulteriore colloquio nel primo pomeriggio con il diesse, negli uffici dello 'Zac' hanno sancito la pace tra Canonico, mister Zeman e Peppino Pavone. Una pace corroborata da un prolungamento del contratto che poche ore fa sembrava del tutto improbabile. 

E invece l'incontro chiarificatore è servito anche per irrobustire il progetto, levando via ogni dubbio sul futuro. Dunque, si riparte da Zeman e Pavone e si andrà avanti anche dopo giugno: "Le programmazioni vanno fatte con intelligenza", ha commentato il presidente Canonico, che poi ha aggiunto: "Spero che lo scossone abbia svegliato un po' tutti e aiutato a creare nuovamente entusiasmo". 

Ha annunciato nuovi ingressi, che si aggiungono a Di Paolantonio, centrocampista prelevato dal Monterosi e annunciato proprio mentre era in corso il summit: "Non sarà un mercato a tre teste, ci sono il diesse Pavone e il responsabile dell'area tecnica Belviso che sta facendo un ottimo lavoro. Vi stupiremo anche questa volta con gli arrivi". Resta in prova Mastour, che verrà valutato da Zeman: "Sarà lui a decidere se andrà messo sotto contratto, l'aspetto tecnico spetta sempre a lui". 

E a proposito del mister ha aggiunto: "Ho sempre fatto le cose concordate con lui. Sono a Foggia per far divertire la gente e lui vuole lasciare un marchio. Servirà del tempo, ma io vorrei anche vedere lo stadio più pieno. Vorrei far tornare 10mila persone allo stadio". 

Video popolari

Torna il sereno nel Foggia, Canonico: "Questo scossone è servito. Ci saranno altri colpi di mercato"

FoggiaToday è in caricamento