rotate-mobile
Calcio

C'è un gruppo interessato al Foggia: tutti i soci disponibili a un incontro preliminare

A mezzo pec è pervenuta ieri una manifestazione di interesse formulata dall’avvocato de Filippo e dal dott. Perretta in rappresentanza di un gruppo industriale

Squadra e società a Foggia continuano a viaggiare su due strade parallele che, chissà quando e chissà se riusciranno mai a incontrarsi. Se da un lato la formazione di Gallo si prepara a tornare nuovamente in campo (domani pomeriggio allo ‘Zac’ arriva il Messina, ndr), dall’altro tengono banco le incognite societarie, lontane dall’essere risolte. Detto del lodo arbitrale che ha dato ragione a Davide Pelusi censurando la sua revoca dal Cda, e del successivo annuncio da parte del club rossonero del reintegro dello stesso Pelusi con Maria Assunta Pintus ed Edoardo Chighine nel Cda (“Le indicazioni del lodo arbitrale non si applicano in automatico, ma necessitano di passaggi formali di nomina e relativa accettazione da parte dei nuovi membri”, ha tenuto a precisare la Pintus, ndr), che ha poi portato il diesse Lauriola a rassegnare le dimissioni, anche la settimana appena cominciata si preannuncia piuttosto frenetica.

Nella giornata di ieri, infatti, ai soci del Foggia è pervenuta una pec avente come oggetto la manifestazione di interesse per l’acquisizione dell’intero pacchetto societario della società Calcio Foggia 1920. I mittenti sono l’avvocato Giuseppe de Filippo e il dott. Giuseppe Perretta, in qualità – si legge nella missiva – di mandatari di “un gruppo industriale avente sede nel territorio europeo”. Tuttavia, prima che si formuli la proposta irrevocabile di acquisto, sarà necessaria procedere con una full due diligence “volta ad un’analisi esaustiva e approfondita di tutti gli aspetti relativi all’operazione in parola”. I due professionisti hanno anche offerto la propria disponibilità a un incontro preliminare presso i propri studi di Torino o Milano o in un’altra sede concordata. “Per quanto mi riguarda, ho già comunicato la mia piena disponibilità a incontrarli”, ha dichiarato a FoggiaToday Maria Assunta Pintus.

Medesima anche la risposta da parte del socio di minoranza Davide Pelusi. Nella mattinata di oggi è giunto il riscontro positivo anche dalla restante parte della Corporate, facente capo a Nicola Canonico, che attraverso l’amministratore unico Silvestro Carbotti ha dato disponibilità a organizzare un incontro tra le parti: “C’è da stabilire data e luogo. Le parti interessate hanno dato tutti parere favorevole a incontrarsi. Vediamo se si concretizzerà”, le parole di Pelusi a Foggiatoday. In attesa che le parole trovino riscontri concreti nei fatti, c’è una matassa da sbrogliare nell’attuale società. Pelusi conferma quanto già dichiarato dalla Pintus: prima che il cda annunciato dal club diventi effettivo, occorrono dei passaggi formali propedeutici a una eventuale accettazione: “Già in passato è capitato, per esempio, di recarmi allo stadio senza poter entrare in tribuna. Bisogna essere messi nelle condizioni di operare, di sapere in quali uffici poter accedere, ma anche di ricevere le credenziali delle mail per iniziare a lavorare anche a distanza. Insomma, occorre avere le porte aperte per poter valutare, capire la situazione e solo allora esprimere una valutazione e motivarla. Non credo che tutto questo possa avvenire a scatola chiusa, senza che si verifichi una reale volontà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è un gruppo interessato al Foggia: tutti i soci disponibili a un incontro preliminare

FoggiaToday è in caricamento