Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Calcio Foggia, si avvicina il tempo degli annunci: Roma nuovo diesse?

Sfumata la pista che portava all'ex Benevento Pasquale Foggia, che dovrebbe accettare la corte del Brescia. L'ex direttore sportivo del Messina è il favorito. Per la panchina tante ipotesi, ma non si escludono sorprese

Tutto tace da giorni, anzi, settimane. Tanto che i giorni dell’incertezza (ammesso che certe intenzioni rivelate fossero poi reali) sul futuro del Calcio Foggia sembrano distanti mesi. E invece poco meno di un mese fa a tenere banco era il disimpegno annunciato di Nicola Canonico, che aveva messo in moto l’Amministrazione Comunale perché si trovasse la soluzione per garantire il futuro del club scongiurandone una nuova sparizione dal professionismo.

Come è andata la trattativa per la cessione delle quote di maggioranza al gruppo di imprenditori locali, è cosa nota. Così come è ormai noto che alla fine Nicola Canonico è tornato indietro rispetto agli intenti iniziali, iscrivendo la squadra e promettendo addirittura un campionato da protagonista, e non più solamente “dignitoso”.

Le interlocuzioni con la cordata di imprenditori locali guidata da Antonio Salandra, Annino De Finis e Matteo La Torre, sono però proseguite anche dopo la fatidica data del 4 giugno, segnale che l’intermediazione del Comune in qualche modo è servita, soprattutto a favorire il dialogo tra le parti all’insegna dei rapporti cordiali. Nulla a che vedere con le turbolente trattative dello scorso anno.

Non si è però raggiunta la quadra, malgrado vari tentativi di rimodulare l’offerta. Il Foggia resterà nelle mani di Canonico, ma non è affatto da escludere che nei prossimi mesi le parti possano nuovamente sedersi al tavolo delle trattative. È invece escluso, al momento, che gli imprenditori coinvolti nella trattativa supportino il club come sponsor.  

Passata la tempesta societaria, ora è giunto il tempo di pensare alla parte sportiva. Canonico avrebbe garantito di avere già bloccato il direttore sportivo e l’allenatore. Se l’ufficialità arriverà a stretto giro, o dopo il primo luglio (nel caso in cui si trattasse di soggetti ancora vincolati ad altri club), è ancora da capire.

Il successore di Belviso non sarà Pasquale Foggia, per giorni accostato fortemente al club rossonero. L’ex diesse del Benevento sarebbe ormai sul punto di accettare l’offerta del Brescia, in serie B.

Da Foggia si passerà a Roma. Gioco di parole voluto, perché la scelta di Canonico sarebbe ricaduta su Domenico Roma, ex direttore sportivo di Bojano, Vibonese e Messina, con esperienze da collaboratore scouting a Torino, Bari e Cosenza.
Scelto il diesse, si procederà con l’allenatore. E qui i nomi più o meno realistici, affastellatisi negli ultimi giorni, sono molteplici.

Non sarà Modica, che ha appena rinnovato il suo contratto con il Messina – dove ha lavorato proprio con Roma –. Non dovrebbe essere neppure Vincenzo Maiuri, reduce dall’ottimo campionato con il Sorrento, anch’egli più volte accostato alla panchina rossonera nelle ultime settimane. E nemmeno Capuano, per il quale non è esclusa una permanenza a Taranto.

Bocche cucite ancora sul nome, il che dilata all’inverosimile il ventaglio di ipotesi, più o meno veritiere. Da Caneo a Cangelosi, passando per Di Donato, Caserta, Diana, Iori e Dal Canto. Senza escludere il più classico dei mister X.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Foggia, si avvicina il tempo degli annunci: Roma nuovo diesse?
FoggiaToday è in caricamento