rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Calcio

Calciomercato Foggia: saranno più di dieci i volti nuovi, ma per l'attacco si riparla di Ferrante

L'attaccante è una vecchia conoscenza di Boscaglia, per cui potrebbe essere presto imbastita una trattativa con la Ternana, dopo il mancato riscatto. Piace anche Belli del Bari per la difesa

La settimana appena iniziata sarà quella delle presentazioni e, molto probabilmente, dei primi annunci. Si partirà da venerdì 1° luglio, giornata nella quale Roberto Boscaglia sarà a tutti gli effetti il nuovo tecnico del Foggia e potrà essere presentato ufficialmente al suo nuovo pubblico. L’occasione, forse, anche per conoscere coloro i quali ricopriranno i ruoli di vice e dell’allenatore dei portieri.

Poi, spazio ai primi annunci, e alla consueta girandola infinita di nomi – pochi dei quali realmente attendibili – che saranno accostati ai rossoneri da qui al termine del mercato.

Al di là dei rumors, resta il dato di fatto di una rosa che dovrà essere sensibilmente ritoccata, sia nella quantità (mancherebbero almeno 10-12 giocatori per avere una rosa completa, ndr) che nella qualità, fattore quest’ultimo imprescindibile per perseguire gli obiettivi prestigiosi rivelati urbi et orbi dal presidente Canonico e confermati nella clausola sul contratto annuale di Boscaglia, che si rinnoverà automaticamente in caso di arrivo tra le prime tre.

Il diesse Belviso dovrà lavorare per portare in Capitanata due portieri, almeno tre difensori (due terzini e un centrale), tre centrocampisti e almeno tre giocatori offensivi (centravanti compresi). Le scelte saranno determinate anche dal modulo che Boscaglia vorrà utilizzare. Nella sua ultima esperienza a Palermo il tecnico di Gela si affidò al 4-2-3-1, contrariamente a quanto fece a Brescia e Chiavari, dove il 4-3-1-2 fu il modulo più utilizzato. Tutto dipenderà dalle intenzioni rispetto ai calciatori attualmente a disposizione e ai profili che si vorranno ricercare.

A prescindere dalle scelte tattiche è del tutto evidente l’assenza di un bomber, a causa delle contestuali uscite di Merola e Ferrante. Su quest’ultimo, il cui diritto di riscatto in mano ai rossoneri non è stato esercitato, potrebbero riaprirsi le interlocuzioni con la Ternana, magari per un nuovo prestito con riscatto a cifre meno esose. D’altronde, Boscaglia conosce ‘El tigre’ (lo ha allenato a Brescia, ndr). E chissà che l’argentino non venga preso dalla tentazione di un bis. Anche perché, allo stato attuale, proposte realmente irrinunciabili negli uffici della squadra umbra non sono pervenute. Non ci sono riscontri circa il tentativo di blitz per Giancarlo Malcore, bomber dell’Audace Cerignola, autore di 45 gol nelle ultime due stagioni con il club ofantino.

Al netto del modulo, servirà anche un dieci puro, che difficilmente sarà Curcio. Il capitano resterà a Foggia (come annunciato dal diretto interessato in un video pubblicato sui canali social dei satanelli), ma è più facile ipotizzare un suo impiego come seconda punta o esterno offensivo sulla falsariga di quanto visto la scorsa stagione. Il nome di Schenetti è venuto fuori quasi con naturalezza, perché – come nel caso di Ferrante – Boscaglia lo conosce molto bene. Senza contare che il giocatore (9 gol e altrettanti assist la scorsa stagione con la maglia dell’Entella) ha il contratto in scadenza. Restando in tema di vecchie conoscenze, da giorni si parla di Francesco Belli, terzino destro del Bari, ma capace anche di giocare sul fronte opposto. Malgrado la gioia per la promozione conquistata con i galletti, la sua stagione non è stata delle più esaltanti. Qualche problema fisico e la concorrenza con Pucino hanno inciso sul minutaggio (solo 19 presenze). C’è da trovare l’accordo con il club biancorosso, a cui Belli è legato da un contratto in scadenza nel giugno del 2023.

Nessuna novità, per ora, sul fronte Nicolao. Com’è noto, il terzino sinistro aveva un contratto fino al prossimo 30 giugno con rinnovo legato a un certo numero di presenze, che non è scattato. Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra il procuratore del giocatore e la società per valutare l’opportunità di proseguire l’avventura in Capitanata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Foggia: saranno più di dieci i volti nuovi, ma per l'attacco si riparla di Ferrante

FoggiaToday è in caricamento