Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Canonico criptico: “Foggia resterà nel mio cuore. Non sarò un ostacolo a chi potrà dare più di me”

A dodici ore dalle dichiarazioni post partita, il presidente riprende la parola e lascia presagire l'addio: "Foggia e i foggian hanno diritto ad avere chi può dar loro di più, regalando infallibilità e certezze che nel calcio sono sempre più rare. Costui si faccia presto avanti e sia certo che – qualunque sia la conclusione di questa stagione – io non sarò un ostacolo"

Un post quanto meno criptico, che giunge poco meno di dodici ore dopo la gara pareggiata con il Pescara, al termine della quale aveva incitato la squadra a non mollare in vista del ritorno.

Nicola Canonico riprende la parola e sembra quasi aprire a un passaggio di consegne che, in questo momento caldo della stagione, avrebbe quanto meno del clamoroso. Lo fa con un post apparso prima sulla sua pagina Facebook e successivamente rilanciata dal sito ufficiale del club rossonero: “Siamo tra le migliori quattro squadre della serie ‘C’ e ci giochiamo alla pari con il Pescara l’accesso alla finale. Siamo la migliore delle pugliesi. Abbiamo fatto molto meglio dello scorso anno, anche se non ancora abbastanza per regalare ai tifosi e alla città di Foggia la gioia della promozione in ‘B’. Colpe e meriti saranno – a tempo debito – valutati da sostenitori e stampa”.

Poi, lascia spazio a ringraziamenti e a parole che sembrano quasi l’anticamera di un addio: “Ringrazio i ragazzi, lo staff tecnico ed i miei collaboratori. Tutti hanno dato il meglio e nessuno sta risparmiando sudore, dedizione e passione. Ringrazio chi ha sempre sostenuto la squadra ed anche chi ha offerto critiche che ci hanno aiutato a migliorare. Ringrazio chi ha sempre sostenuto la squadra e anche chi ha offerto critiche che ci hanno aiutato a migliorare”.

Non lesina una stoccata a chi ha criticato il suo operato: “Non ho tempo per polemizzare con i tantissimi che hanno trascorso più tempo a riempirmi di insulti e offese che a gridare ‘Forza Foggia’. Per vivere faccio l’imprenditore; per passione, il presidente di una squadra di calcio. Do il meglio di me in entrambe le attività, cercando di ottenere il miglior risultato possibile. Molti ottengono risultati peggiori, alcuni ottengono risultati migliori. Foggia e i foggiani, che sono e resteranno per sempre nel mio cuore, hanno diritto ad avere chi può dar loro di più, regalando infallibilità e certezze che nel calcio sono sempre più rare”.

Subito dopo arriva l’invito ai potenziali acquirenti: “Costui si faccia presto avanti e sia certo che – qualunque sia la conclusione di questa stagione – io non sarò un ostacolo. Sono soddisfatto di aver visto ieri sera i nostri ragazzi fronteggiare a testa alta una grande squadra e provare a far continuare il nostro sogno. Un sogno che – a detta di molti – è nato e potrà continuare anche senza di me. Lo auguro a Foggia e ai foggiani con tutto il cuore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canonico criptico: “Foggia resterà nel mio cuore. Non sarò un ostacolo a chi potrà dare più di me”
FoggiaToday è in caricamento