rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Calcio

Lo stadio di Cerignola non è a norma, ma il sindaco garantisce: "La C non è a rischio"

Sopralluogo dei tecnici della Lega Pro per verificare l'idoneità dello stadio alle prescrizioni della Serie C. Gli standard non rispondono ai requisiti. Bonito è tranquillo: "Programmato spese per i lavori di adeguamento e per donare a Cerignola il meritato sogno sportivo"

“Abbiamo chiesto ed ottenuto un sopralluogo da parte dei tecnici della Lega Pro per verificare l’idoneità del campo Monterisi alle prescrizioni della Serie C. Al momento gli standard dello stadio non rispondono a quanto previsto dalla Lega Pro, ma abbiamo già programmato spese per i lavori di adeguamento e per donare a Cerignola il meritato sogno sportivo, che non è e non sarà in discussione”.

Il sindaco di Cerignola Francesco Bonito dà notizia dell’incontro con i tecnici della Lega Pro per la verifica dei requisiti dello stadio Domenico Monterisi in previsione della promozione già ottenuta matematicamente dalla squadra ofantina. “La centralità dello sport nella nostra azione amministrativa è tangibile e – dichiara Bonito- lo dimostriamo con i fatti e con gli atti: abbiamo ottenuto 2.5 milioni di euro per l’attivazione della piscina comunale all’interno del Pala Dileo, ed è una notizia storica per la nostra città dal momento in cui, dal 1994, quella esistente non è mai entrata in funzione per un solo minuto”.

“Inoltre – spiega l’assessore allo sport Rossella Bruno- abbiamo partecipato all’ultimo bando PNRR ‘Sport e Inclusione – Cluster 1-2’ per la riqualificazione degli impianti sportivi esistenti e per i nuovi impianti, per un totale di 2,5 milioni di euro. Non di meno, il nostro impegno, insieme al consigliere delegato Matteo Conversano, è massimo per lo svolgimento a Cerignola, per la prima volta nella storia della pallavolo, degli Europei Under 21 di volley femminile in tandem con il Comune di Andria”.

“Ringrazio gli uffici comunali e l’assessore Rossella Bruno che sta alacremente lavorando per riportare lo sport ai livelli competitivi che Cerignola merita. L’Amministrazione Comunale si è già attrezzata per garantire all’Audace, per quanto di nostra competenza, un cammino sereno e non burrascoso come in passato per l’avvenuta promozione. Parallelamente, resta alta l’attenzione anche per gli altri sport, intorno a cui intendiamo promuovere iniziative efficaci e rapide”, conclude Francesco Bonito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo stadio di Cerignola non è a norma, ma il sindaco garantisce: "La C non è a rischio"

FoggiaToday è in caricamento