rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Calcio

Chiusa l'asta per i satanelli: lo storico logo del Foggia acquisito per 28mila euro

All'offerta giunta alcuni giorni fa sono seguiti altri otto rilanci, l'ultimo dei quali - da 28mila euro - si è rivelato decisivo

Si è ufficialmente chiusa l'asta per l'assegnazione dei satanelli, il celebre marchio del Foggia calcio creato da Savino Russo. 

In seguito all'offerta registrata alcuni giorni fa (base d'asta 20mila euro), sono giunti, tra la tarda serata di ieri e l'intera giornata di oggi, altri otto rilanci, fino a quello di 28mila euro che si è rivelato determinante. 

Non si conosce ancora l'identità del soggetto (o dei soggetti) vincitore dell'asta: i primi rumor ricondurrebbero a un facoltoso imprenditore residente all'estero, ma tifosissimo del Foggia, che secondo alcuni sarebbe stato anche l'autore della prima offerta. Nella giornata di oggi si erano alternate ulteriori ipotesi sugli autori dei rilanci, dalla ex presidente Maria Assunta Pintus, all'attuale presidente Canonico, fino alla fondazione Capitanata per lo Sport.

Nelle prossime ore si saprà qualcosa di più. Intanto, con un comunicato congiunto, gli ultras rossoneri hanno espresso il punto di vista sulla questione: "Sia ben chiaro, i satanelli rappresentano un patrimonio della collettività Foggiana, ne conservano le gesta sportive ed è sempre stato motivo di orgoglio e rivalsa sociale per l'intera città. Nessuno osi solo pensare di poter speculare sull'acquisizione del logo o di trarne qualche minimo profitto o ancor peggio immaginare di poter acquisire lo stemma per far torto a qualcuno. I satanelli non sono né merce di ricatto né tantomeno si prestano a giochi di forza. Non saremo tolleranti con nessuno ed è meglio non svegliare il can che dorme". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa l'asta per i satanelli: lo storico logo del Foggia acquisito per 28mila euro

FoggiaToday è in caricamento