rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Calcio

"Foggia orgogliosa dei propri ultras", il dg rossonero Milillo: "Hanno mostrato una sensibilità fuori del comune"

Il direttore generale plaude al gesto dei supporter rossoneri ed esprime massima vicinanza al commissario capo Antonio Trotta, vittima di un malore ieri pomeriggio durante il servizio di scorta

“Sento di esprimere, a nome mio personale e della società tutta innanzitutto la vicinanza al commissario capo e alla sua famiglia, la più profonda ammirazione per il gesto messo in atto dai nostri ultras ieri a Catanzaro”.

Il Direttore Generale del Foggia Vincenzo Milillo il giorno dopo, a mente fredda, torna sul gesto che ieri pomeriggio i circa 300 ultras rossoneri hanno voluto dedicare al funzionario della Digos Antonio Trotta colpito da un malore mentre effettuava le consuete operazioni di smistamento con i tifosi rossoneri che erano in attesa di arrivare allo stadio Nicola Ceravolo.

Quando un nobile gesto non fa notizia

“I nostri tifosi hanno mostrato una sensibilità fuori del comune, rinunciando a ciò che amano di più, incitare la propria squadra del cuore, in segno di rispetto verso l’ufficiale di polizia, a cui va tutta la nostra vicinanza, che si era accasciato davanti ai loro occhi. Questi tifosi ieri – prosegue il DG rossonero che già ieri sera si era complimentato telefonicamente con gli ultras del Foggia – dopo aver prestato le prime cure all’ufficiale colto da malore, si sono recati allo stadio, come da programma, ma nonostante il lungo viaggio e la solita voglia di essere vicini alla propria squadra, hanno deciso di seguire la partita in religioso silenzio, seguiti nel secondo tempo dai tifosi del Catanzaro, in segno di profondo rispetto. Foggia può essere orgogliosa dei propri ultras”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Foggia orgogliosa dei propri ultras", il dg rossonero Milillo: "Hanno mostrato una sensibilità fuori del comune"

FoggiaToday è in caricamento