rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Altro derby per il Foggia. Tocca al Taranto

Gli ionici non vincono da dicembre

Archiviato il derby dell’anno contro il Bari fruttato un punto e una buona prestazione, almeno nel primo tempo, su manto erboso dello Zaccheria ai limiti della praticabilità, il Maestro Zeman è chiamato ad affrontare un altro derby, stavolta allo “Iacovone”, contro il Taranto. Ben altro avversario rispetto ai “galletti” ma comunque ostico e a caccia di punti preziosi per centrare l’obiettivo salvezza, sicuramente alla portata dei tarantini che, però, non vincono da dicembre. Insomma: un altro avversario a cui, si spera, il Foggia non vada a risolvere la crisi di risultati. Quattro pareggi e tre sconfitte, peraltro rimediate tutte nel mese di febbraio, rappresentano il ruolino poco confortante dei rossoblù di Giuseppe Laterza che avevano chiuso il 2021 con due vittorie di fila.
Gli ionici hanno attualmente 34 punti in classifica, appena due in più sulla zona play-out, frutto di otto vittorie e dieci pareggi. Nove le sconfitte subite per un totale di 26 reti realizzate, quart’ultimo attacco del girone, e 30 incassate. Il Taranto va meglio in casa con 6 vittorie, sette pareggi e una sola sconfitta per sedici gol messi a segno e appena otto subiti.
Cannonieri della squadra sono gli attaccanti Giovinco, fratello d’arte, e Saraniti con otto centri ciascuno. Segue il centrocampista Civilleri con due reti mentre una a testa l’hanno messa a segno i difensori Benassai e Ferrara, i centrocampisti Diaby e Bellocq, ceduto a gennaio, e gli attaccanti Falcone, Pacilli e Santarpia.
Pochi i movimenti di mercato invernale in casa tarantina: a fronte degli addii del centrocampista Ghisleni e dell’attaccante Italeng, entrambi scuola Atalanta, sono arrivati Turi in difesa dal Foggia, Barone dal Gladiator e Manneh dal Perugia in attacco e soprattutto Di Gennaro a centrocampo dal Bari.
All’andata terminò uno pari con vantaggio tarantino firmato da Saraniti su rigore e pareggio foggiano di Petermann.
Arbitro dell’incontro sarà Enrico Maggio di Lodi. Calcio d’inizio alle 17:30.

Di seguito l’attuale rosa del Taranto. Per ciascun calciatore, tra parentesi, provenienza, anno di nascita, presenze e reti aggiornate alla ventisettesima giornata.

TARANTO – Allenatore: Giuseppe Laterza

PORTIERI
Vittorio Antonino (Proveniente dal Grosseto – 1998) (0/-0)
Niccolò Chiorra (Proveniente dal Grosseto – 2001) (27/-30)
Andrea Loliva (Proveniente dal Bisceglie – 2000) (0/-0)
 

DIFENSORI
Francesco Benassai (Proveniente dal Pontedera – 1998) (23/1)
Vincent De Maria (Proveniente dal Giana Erminio – 1999) (19/0)
Antonio Ferrara (Confermato – 1999) (21/1)
Antonio Granata (Proveniente dalla Puteolana – 2000) (9/0)
Antonio Guastamacchia (Confermato – 1995) (0/0)
Davide Riccardi (Proveniente dal Catanzaro – 1996) (20/0)
Matteo Tomassini (Proveniente dalla Roma – 2002) (8/0)
Nicola Turi (Proveniente dal Foggia – 1998) (1/0 + 0/0 nel Foggia)
Walter Zullo (Proveniente dal Lavello – 1990) (20/0)
 

CENTROCAMPISTI
Manuel Cannavaro (Proveniente dal Sassuolo – 2002) (3/0)
Marco Civilleri (Proveniente dal Licata – 1991) (25/2)
Aboubacar Diaby (Confermato – 2000) (4/1)
Davide Di Gennaro (Proveniente dal Bari – 1988) (3/0 + 8/0 nel Bari)
Valerio Labriola (Proveniente dal Napoli – 2001) (23/0)
Massimiliano Marsili (Confermato – 1987) (24/0)
Gianluca Mastromonaco (Confermato – 2000) (21/0)
Leonardo Versienti (Confermato – 1996) (15/0)
 

ATTACCANTI
Vincenzo Barone (Proveniente dal Gladiator – 1995) (8/0 + 13/7 nel Gladiator)
Luigi Falcone (Confermato – 1992) (9/1)
Giuseppe Giovinco (Proveniente dal Renate – 1990) (27/8)
Kalifa Manneh (Proveniente dal Perugia – 1998) (4/0 + 1/0 nel Perugia)
Mario Pacilli (Proveniente dalla Casertana – 1987) (15/1)
Antonio Santarpia (Confermato – 2000) (22/1)
Andrea Saraniti (Proveniente dal Palermo – 1988) (21/8)

CEDUTI NEL CORSO DELLA STAGIONE
Giuseppe Faiello (D) (Proveniente dal Real Aversa e poi ceduto alla Mariglianese – 1997) (0/0)
Franco Bellocq (C) (Proveniente dall’Asteras Tripolis e poi ceduto al Rafaela – 1993) (20/1)
Niccolò Ghisleni (C) (Proveniente dall’Atalanta e poi ceduto alla stessa – 2001) (10/0)
Lorenzo Longo (C) (Proveniente dal Lavello e poi ceduto al Cerignola – 1994) (2/0)
Jonathan Italeng (A) (Proveniente dall’Atalanta e poi ceduto al Lecco – 2001) (11/0)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro derby per il Foggia. Tocca al Taranto

FoggiaToday è in caricamento