Calcio

Attimi di tensione a Lecco, accerchiato e aggredito tifoso del Foggia: "Non puoi passeggiare qui"

Sembrerebbe che il tifoso del Foggia si stesse sottoponendo alle domande di una tv. E' stato avvicinato da un gruppo di tifosi del Lecco, uno dei quali, lo ha colpito con un pugno alle spalle

Attimi di tensione in pieno centro a Lecco, dove un supporter del Foggia con addosso la maglia della 'Curva Sud', è stato fermato e accerchiato da un manipolo di tifosi locali mentre stava rispondendo alle domande di un giornalista. Un individuo lo ha redarguito ritenendo che con la sua presenza stesse mancando di rispetto alla città di fede nerazzurra: "A Foggia sono venuto a passeggiare?" 

La vittima, tuttavia, non si è lasciata intimorire e ha risposto tra le righe: "Non fate i forti, vi veniamo a prendere uno per uno". Poi, durante la discussione, un altro tifoso di casa gli ha ribadito che la sua presenza non fosse gradita, meno che mai il suo atteggiamento: "Non è una questione di rompere i coglioni, ma di rispetto perchè a Foggia non siamo venuti a fare i fenomeni".

Il supporter rossonero non ha indietreggiato di un millimetro restando sulle proprie posizioni: "Non mi interessa nulla". Poco dopo, mentre si stava allontanando, è stato colpito alle spalle con un pugno e si è visto costretto a difendersi.

La notizia è circolata sui social. Sul caso si è sollevato già un moto di indignazione e sconcerto da parte del popolo rossonero.

A un'ora dall'inizio del match, invece, nel settore che ospita i tifosi rossoneri, è stato strappato e dato alle fiamme uno striscione celebrativo dei 100 anni della storia del Lecco (guarda il video).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attimi di tensione a Lecco, accerchiato e aggredito tifoso del Foggia: "Non puoi passeggiare qui"
FoggiaToday è in caricamento