Scontri a Brindisi, per i tifosi del Foggia la trasferta di Fasano è a rischio: "Non avviate la vendita dei biglietti"

I rischi connessi alle trasferte delle tifoserie del Brindisi e del Foggia sarà approfondita nella prossima riunione dell’Osservatorio sugli eventi sportivi. E’ concreta quindi la possibilità che in quella sede si decida di vietare la prima trasferta stagionale a entrambe le tifoserie

Immagine di repertorio

Dopo i tafferugli verificatisi lo scorso 21 agosto, a margine della partita Brindisi – Foggia, il Ministero dell’Interno stoppa la vendita dei biglietti per i settori ospiti destinati alle tifoserie di Brindisi e Foggia, in vista della prima giornata del campionato di Serie D, in programma domenica 1° settembre.

Ovvero, per le partite Fasano-Foggia e Taranto-Brindisi. La decisione, comunicata alla Lega Nazionale Dilettanti e per conoscenza alle questure di Foggia, Brindisi e Taranto, scaturisce dagli scontri tra tifoserie che si sono verificati nel parcheggio dello stadio Fanuzzi, dopo la fine del derby di Coppa Italia Dilettanti.

Il video degli scontri

Nella nota ministeriale si precisa inoltre che “l’analisi dei rischi connessi alla trasferte delle tifoserie del Brindisi e del Foggia” sarà approfondita nel corso della prossima riunione dell’Osservatorio sugli eventi sportivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ concreta quindi la possibilità che in quella sede si decida di vietare la prima trasferta stagionale a entrambe le tifoserie: quella di Fasano per il Foggia e quella di Taranto per il Brindisi. Intanto il Ministero chiede "alle società sportive interessate di non avviare la vendita dei tagliandi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento