Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Niente da fare, Felleca respinge Pintus: "Non sono state rispettate le condizioni dell'accordo"

Si legge nella nota di replica alla Pintus sulla convocazione dal notaio fissata per il 3 febbraio a Cagliari. "Roberto Felleca non ritiene esercitato il diritto di prelazione di Map Consulting perché non sono state rispettate le condizioni dell'accordo con Matera Productions"

La Map Consulting di Maria Assunta Pintus ha convocato Roberto Felleca dal notaio per il 3 febbraio a Cagliari per la definizione dell'atto di acquisto delle quote di Corporate Investments Group. 

"Ha proposto condizioni diverse rispetto a quelle concordate con Matera Productions e accettate dallo stesso Roberto Felleca con la sottoscrizione del contratto preliminare del 13 gennaio 2021"

La proposta di Map Consulting non prevederebbe il rilascio a Roberto Felleca delle garanzie concordate con Matera Productions per il pagamento del prezzo, "elemento essenziale e sostanziale per la conclusione dell'accordo"

Map Consulting avrebbe apposto anche una serie di ulteriori condizioni ("non previste in nessun accordo con Matera Productions o proposta).

Pertanto - si legge nella nota di replica alla Pintus - "Roberto Felleca non ritiene esercitato il diritto di prelazione di Map Consulting perché non sono state rispettate le condizioni dell'accordo con Matera Productions".

Il 9 gennaio Di Silvio fa una proposta di acquisto. La Pintus, per esercitare il diritto di prelazione, deve pareggiare l'offerta alle stesse condizioni.

Quattro giorni dopo, il 13 gennaio, Di Silvio firma un preliminare con Felleca: pagamento di 400mila euro e versamento di altre 440mila euro con garanzie fideiussorie.

Ora la Pintus punta ad esercitare il diritto di prelazione basandosi però sulla proposta di acquisto del 9 gennaio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente da fare, Felleca respinge Pintus: "Non sono state rispettate le condizioni dell'accordo"

FoggiaToday è in caricamento