Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foggia, ecco Maiuri: "Abbiamo poco tempo, ma non cercheremo alibi". Dalla Covisoc ok alla domanda di iscrizione

Presentato il nuovo tecnico rossonero che subentra a Eziolino Capuano. Il primo obiettivo resta la salvezza, da ottenere comunque con un gioco propositivo: "Arrivo in punta di piedi, lavorerò con tutto me stesso per andare al limite delle mie capacità"

 

Profilo basso, che non vuol dire aver timore o meno stimoli, anzi. Maiuri arriva in una piazza dal grande blasone, che non perde il suo fascino malgrado abbia gli abiti consunti del nobile decaduto. Ma il prestigio resta, così come l'importanza dell'incarico. Arriva con l'obiettivo di centrare la permanenza in terza serie, "malgrado per questa piazza è poco", ma si dovrà procedere "step by step". "So di non avere tempo, ma non voglio creare alibi". 

Attende i rinforzi (almeno 7 giocatori), per provare gradualmente a sistemare la squadra con il 4-3-3 con il quale lo scorso anno portò il Sorrento in zona playoff. Ma più che il modulo, è l'interpretazione che dovrà essere chiara: la squadra non dovrà puntare all'obiettivo prefisso, parcheggiando il celeberrimo pullman davanti alla porta. "A me piace giocare a calcio per vincere", una frase banale in apparenza, ma che in una piazza abituata da sempre al calcio di qualità e propositivo, è sicuramente un bel biglietto da visita. 

A dare il benvenuto a Maiuri c'era il presidente Felleca, che ha annunciato l'ok della Covisoc in merito alla domanda di iscrizione depositata la scorsa settimana dall'ad Pelusi, che certifica ufficialmente l'ingresso del Foggia in Serie C. Step fondamentale, perché consentirà alla società di tesserare i calciatori. Intanto, ai confermati Fumagalli, Salvi, Anelli, Gentile, Di Masi, Ndiaye, si aggiungono D'Andrea, Tascini, Gavazzi, Kolombo, Calatafiori, Morrone, Vitale, Germino. Su Fella ci sarà da convincere il calciatore: "La Salernitana lo ha tesserato per darlo a noi in prestito, ma lui sogna di giocare in B", ha dichiarato Felleca, che poi ha concluso: "Nessuno deve venire a Foggia scontento". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento