rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Sport

Foggia calcio, è scontro tra soci: la Pintus dice no all'aumento di Capitale. Felleca e Pelusi copriranno i costi di gestione

Come era già nell'aria da un po' di tempo, l'assemblea dei soci ha portato a un mancato accordo tra le parti. La socia del presidente Felleca si è opposta alla proposta di aumento di capitale per far fronte alle esigenze di cassa necessarie alla chiusura della stagione agonistica. La questione potrebbe finire in tribunale

È ormai scontro all'interno del Foggia calcio. Le fibrillazioni in ambito societario già evidenti da giorni, hanno avuto la propria acme nel corso dell'assemblea dei soci avvenuta quest'oggi della Corporate Investments Group, detentrice dell'80% del capitale del club (l'altro 20% è in mano a Davide Pelusi, ndr). 

La riunione aveva come oggetto l'aumento di capitale per far fronte alle esigenze di cassa, propedeutiche alla chiusura della stagione 2019/2020. La Map Consulting - facente capo a  Maria Assunta Pintus, in possesso della metà delle quote della Corporate Investments - ha però negato il suo consenso esprimendo voto contrario e rendendo inattuabile il provvedimento. Secondo indiscrezioni, la Pintus avrebbe anche rifiutato l'ennesima proposta del socio di cedere le proprie quote. 

Come riporta una nota sul sito ufficiale della società rossonera, "al fine di evitare che la situazione di stallo venutasi a creare all’interno della Corporate Investments Group possa avere conseguenze pregiudizievoli per la regolare prosecuzione delle attività del Calcio Foggia 1920, il Presidente del club rossonero Roberto Felleca (socio del 50% della Corporate Investments Group) e l’Amministratore Delegato Davide Pelusi (socio del 20% del club rossonero) provvederanno a garantire tutte le risorse necessarie per la copertura dei costi di gestione, anche attraverso modalità alternative all’aumento di capitale, al fine di concludere la corrente stagione sportiva 2019/20 ed iniziare a programmare la prossima stagione agonistica 2020/21, a prescindere dalle variabili dovute al Covid_19 e dal conseguente blocco del campionato di Serie D".

Non si esclude che la questione possa finire in tribunale: "Il Presidente Felleca e l’Amministratore Delegato Pelusi valuteranno, inoltre, le strade più opportune da intraprendere per la tutela degli interessi e dell’immagine del Calcio Foggia 1920".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia calcio, è scontro tra soci: la Pintus dice no all'aumento di Capitale. Felleca e Pelusi copriranno i costi di gestione

FoggiaToday è in caricamento