menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo di scena in casa Foggia, la Pintus pronta a fare un passo indietro: "Disponibile a cedere le quote a Felleca"

Con una nota ufficiale, l'imprenditrice sarda accoglie l'appello del sindaco Landella e dichiara la sua disponibilità a cedere le quote "per evitare che il Calcio Foggia possa in un momento così delicato essere danneggiato dal perdurare delle diatribe interne tra soci"

Dopo l'aut aut del sindaco Landella, che ha esortato i soci a palesare garanzie economiche o, in alternativa, fare un passo indietro, un po' a sorpresa, Maria Assunta Pintus, legale rappresentante della Map Consulting (titolare della metà della Corporate detentrice dell'80% delle quote della società rossonera), manifesta disponibilità a farsi da parte. 

Lo fa con una nota ufficiale: "Vista la situazione di stallo totale societario venutasi a creare all’interno della società Calcio  Foggia 1920, che sicuramente andrà risolta nelle prossime ore, ha deciso di accogliere l’appello del Sindaco di Foggia decidendo di mettere a disposizione le proprie quote societarie". Una dichiarazione di intenti che arriva all'indomani della risposta del presidente Felleca, il quale ha prodotto documentazioni che certificherebbero la sua solidità finanziaria: "Forte delle dichiarazioni del presidente Felleca, sulla sua disponibilità e sulla sua solidità finanziaria utile per garantire, anche da solo, sia la domanda di ripescaggio che le spese di gestione per affrontare il campionato in Lega Pro, consapevole che sin dal primo giorno del suo coinvolgimento nell’impresa calcistica Foggiana ha sempre onorato ogni impegno richiesto dall’attuale dirigenza, talvolta andando anche oltre le proprie quote di partecipazione, la Map Consulting decide di fare un passo indietro e si rende disponibile a cedere al sig. Felleca le proprie quote societarie, riprendendo la trattativa dal punto e alle condizioni a cui recentemente erano giunti i nostri legali".

Una decisione che, spiega la Pintus, arriva "per evitare che il Calcio Foggia possa in un momento così delicato essere danneggiato dal perdurare delle diatribe interne tra soci".

“Visti i tempi ristretti – conclude la nota della Pintus – dichiara di essere disponibile anche nell’immediato a definire l’operazione in sede notarile, per garantire alla dirigenza del Calcio Foggia 1920 di proseguire con la dovuta serenità nella predisposizione di tutti i documenti e le garanzie necessari per la domanda di ripescaggio in Lega Pro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento