menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Foggia ritrova Giuseppe Giglio: l'ex bomber rossonero è il nuovo responsabile del settore giovanile

Uno dei protagonisti del Foggia di Padalino si occuperà dell'intera gestione del settore giovanile: "Sono felice di tornare qui". Il dg Polcino: "Avvieremo il progetto Academy, che porterà ad affiliare le scuole calcio e i settori giovanili della provincia di Foggia al club rossonero. La prima che lo sposerà sarà l'asd Sport Lucera"

Giuseppe Giglio è il nuovo responsabile del settore giovanile del Calcio Foggia 1920. L'ex attaccante (due stagioni con la maglia rossonera dal 2012 al 2014) è stato presentato questo pomeriggio nella sala 'Fesce' dello 'Zaccheria'. Giglio si occuperà anche del progetto dell’accademia rossonera, in cantiere già da qualche tempo ed ormai pronto ad essere realizzato.

Ad accogliere e presentare Beppe Giglio, ex responsabile tecnico del Real Giulianova e lo scorso anno direttore sportivo del Chieti (D) ci ha pensato il DG Filippo Polcino, che ha anticipato una piccola parte dei progetti futuri del settore giovanile del Calcio Foggia 1920. “Dando seguito a quanto annunciato nei nostri programmi, un’importanza fondamentale l’avrà il settore giovanile. Ecco perchè sono particolarmente contento di presentare una nuova figura dirigenziale in un settore fondamentale per il presente ed il futuro del Foggia, Beppe è un ragazzo che ha fatto tanto nel calcio e che si è subito messo a disposizione. Avvieremo il progetto Academy, che poterà ad affiliare le scuole calcio ed i settori giovanili della provincia di Foggia al club rossonero e sono lieto di annunciare che la prima che lo sposerà sarà il Lucera Calcio e parallelamente stiamo lavorando sull’individuazione delle strutture necessarie, oltre che su tutte le esigenze del settore giovanile rossonero”.

“Sono molto felice di tornare a Foggia, una città che mi ha dato tanto da calciatore e dove ho trascorso momenti bellissimi della mia carriera. Passare dall’altra parte mi carica di grandi responsabilità, c’è tanto da lavorare e sempre da imparare e non vedo l’ora di mettermi a disposizione per programmare il futuro del vivaio rossonero”, ha dichiarato l'ex bomber rossonero, tra i protagonisti del Foggia allenato da Pasquale Padalino, che ripartì dalla serie D per poi ritornare in due anni nella prima divisione della Lega Pro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento