Calcio Foggia, scricchiola l'asse Corda-Capuano. Sarà divorzio lampo?

La rosa non soddisfa il tecnico che a più riprese ha palesato una certa insofferenza. I contenuti dell'ennesimo audio, diffusosi su whatsapp, potrebbero non essere piaciuti alla dirigenza

Non bastavano già le diatribe interne alla società, che hanno caratterizzato gli ultimi sei mesi, alle quali si sono poi aggiunte le schermaglie con il sindaco Landella e l'assessore Cangelli. La consegna della domanda di iscrizione alla serie C, con relativo versamento da parte dei soci delle quote per l'aumento di capitale, avevano dato l'illusione circa l'inizio di una nuova fase dedicata esclusivamente al calcio giocato. Sembrava, perché le voci su un'incrinatura dei rapporti tra il tecnico Eziolino Capuano e il direttore dell'area tecnica Ninni Corda, si fanno sempre più insistenti.  

Oggetto dello scontro, il mercato: nel ritiro di Trevi Capuano ha potuto lavorare con alcuni giocatori già presenti lo scorso anno, più una decina di giocatori in prova. Molti di questi non saranno confermati. Soltanto tre saranno tesserati all'inizio della settimana prossima: Tascini, Garofalo e D'Andrea, ai quali si dovrebbe aggiungere il difensore Gavazzi, ex Albinoleffe. Ma per il completamento della rosa serviranno almeno altri dieci calciatori e di un certo livello per ambire almeno alla permanenza in terza seria.

Sono tanti i nomi dei calciatori avvicinati al Foggia negli ultimi giorni. Per l'attacco piacciono Giuseppe Fella (16 reti lo scorso anno in C col Monopoli), appena acquistato dalla Salernitana, e l'ex Sambenedettese Iacopo Cernigoi. Da non scartare a priori, l'opzione Dell'Agnello, vecchia conoscenza di Corda e Felleca (lo hanno avuto a Como due stagioni fa, ndr) e appena svincolatosi dall'Arezzo. 

Tuttavia, la non ancora ufficiale (la Covisoc dovrà pronunciarsi sulla domanda di iscrizione depositata dai rossoneri) iscrizione alla serie C impedisce alla società di contrattualizzare i calciatori già bloccati. Una situazione di stallo che non tranquillizza il tecnico campano, il quale a più riprese ha fatto fatica a nascondere una certa insofferenza, come testimonia l'ennesimo audio whatsapp diffusosi nella giornata di ieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dichiarazioni che potrebbero non piacere a Corda e al presidente Felleca. Le inizialmente timide voci di un divorzio lampo (non si tratterebbe di un esonero, visto che il contratto del tecnico non sarebbe ancora stato depositato) cominciano a farsi più insistenti, per questo la prossima settimana potrebbe regalare diverse novità anche per quel che concerne la guida tecnica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento