Giovedì, 23 Settembre 2021
Sport

Slitta il ritorno dei satanelli, deserta l'asta per l'acquisto del logo. Canonico: "Prezzo ancora troppo alto"

Il presidente rossonero ha smentito le voci su un esito felice dell'asta in programma oggi. Il prezzo base fissato oggi era di 67.200 euro, ribassato del 40% rispetto al prezzo iniziale stabilito in seguito alla perizia di stima del marchio d'impresa

Ci vorrà ancora un po' di tempo prima che i Satanelli tornino a troneggiare sulle maglie dei calciatori del Foggia, dopo un anno di "esilio" forzato, dettato anche dalla presenza del logo del centenario. Com'è noto, il marchio creato da Savino Russo, è finito all'asta in seguito al fallimento del Foggia Calcio srl dei fratelli Sannella, società messa in liquidazione il 9 settembre 2020. L'asta in programma quest'oggi è andata deserta. 

A confermarlo, a FoggiaToday, è stato lo stesso presidente Nicola Canonico, che ha anche smentito categoricamente le voci circa la acquisizione del marchio: "Non so come siano venute fuori queste voci totalmente infondate. L'asta è andata deserta, perché il prezzo attuale è ancora troppo oneroso e non congruo", ha spiegato il presidente del club rossonero. 

Secondo la perizia di stima del marchio d'impresa effettuata lo scorso 21 aprile dal dott. Antonio Netti, il valore attribuito al marchio è di 112mila euro. L'asta di oggi prevedeva un prezzo ribassato del 40% (67.200 euro), giudicato però ancora troppo alto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta il ritorno dei satanelli, deserta l'asta per l'acquisto del logo. Canonico: "Prezzo ancora troppo alto"

FoggiaToday è in caricamento