Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Con il Brescia il Foggia va caccia della continuità per sfatare il tabù 'Rigamonti'

Dopo la bella vittoria di Carpi i satanelli sono attesi a un'altra trasferta complicata, contro la formazione di Boscaglia e di Caracciolo. I rossoneri hanno vinto soltanto una volta in casa delle 'rondinelle' oltre 20 anni fa

Non sarà la "Juventus della serie B" (come l'ha definita mister Stroppa, ndr) per qualità tecniche, ma senza dubbio il Brescia è una delle squadre più blasonate della serie cadetta. Lo dicono i numeri, lo dice la storia. Le 'Rondinelle' in B sono di casa, anche se i tempi d'oro, quelli della Serie A con Hagi e Sabau negli anni '90, con Pirlo, Toni, Guardiola e - soprattutto - Roberto Baggio nei primi anni del nuovo millennio, sono molto lontani. 

Ora a difendere i colori della formazione lombarda c'è una squadra giovanissima, con talenti interessanti, con un'eccellente guida da oltre 100 gol in serie B, l'Airone Andrea Caracciolo. Sarà lui il leader della squadre che questo pomeriggio riceverà il Foggia. Squadra in divenire, dall'autostima crescente dopo la bella vittoria di Carpi, che finalmente sembra stia cominciando a capire come comportarsi in una realtà nuova come la Serie B. Entrambe le formazioni sono a quota 5 punti, anche se i lombardi dovranno riprendere la gara con la Ternana interrotta per pioggia. Due pareggi, entrambi al "Rigamonti" entrambi a reti bianche, contro Palermo e Pro Vercelli. Migliore, in termini di punti, il bottino in trasferta, dove alla sconfitta nell'esordio in quel di Avellino, si aggiunge il successo nel pantano del "Tardini" contro il Parma. Una squadra, dunque, da rispettare e affrontare con il contatore dell'attenzione al massimo. Anche perché fin qui la squadra di mister Boscaglia ha mostrato una certa solidità difensiva (solo 2 i gol incassati, ndr). E con l'Airone è il caso di fare attenzione anche dietro. 

Brescia-Foggia: i precedenti 

Sono 17 le gare disputatesi al "Rigamonti" tra Brescia e Foggia. Il bilancio sorride alle 'rondinelle', che hanno vinto 9 volte, a fronte di 7 pareggi e un solo successo dei rossoneri. Proprio in serie B le due formazioni si sono fronteggiate con maggiore frequenza, l'ultima volta nella stagione 96/97, quando i padroni di casa superarono la squadra allenata allora da Tarcisio Burghich per 2-1 grazie alla rete decisiva di Bizzarri, dopo che Chianese aveva risposto all'iniziale vantaggio bresciano di Neri. Alla stagione precedente, risale il primo e unico successo dei rossoneri, firmato da Sciacca al 42' della ripresa. Risale invece al 90/91 l'ultimo pareggio, a reti bianche. 

Le probabili formazioni

QUI BRESCIA - Boscaglia deve far fronte a una grande emergenza. Sono infatti solo 18 i calciatori convocati per la sfida di questo pomeriggio. Assenti Coppolaro, Checchin, Torregrossa, i fratelli Lancini, Longhi, Semprini e N'Diaye. L'ex tecnico di Trapani e Novara, si affiderà al collaudato 3-5-2 con l'altro esperto Gastaldello al centro del terzetto difensivo completato da Somma e Meccariello. A centrocampo occhio agli esterni Cancellotti e Furlan, mentre in mezzo linea verde con Bisoli, Ndoj e Machin. In avanti ballottaggio tra Rinaldi e Ferrante per il posto di partner di Caracciolo. 

QUI FOGGIA - Stroppa dovrebbe affidarsi alla continuità, rispetto alla trasferta di Carpi. Potrebbero esserci al massimo due novità, una a centrocampo con il ritorno di Deli o l'innesto di Gerbo al posto di Agnelli; l'altra in avanti, con Floriano che potrebbe essere premiato con una maglia da titolare al posto di Fedato, apparso in affanno. A destra potrebbe essere confermato Nicastro, con Chiricò pronto a entrare a gara in corso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il Brescia il Foggia va caccia della continuità per sfatare il tabù 'Rigamonti'

FoggiaToday è in caricamento