Sconfitto in rimonta a Benevento, il Foggia è fuori dai play off

I rossoneri sognano raggiungendo per due volte il doppio vantaggio, restano anche in superiorità numerica ma crollano nel finale. Finisce 4 a 3 per il Benevento

Se il celeberrimo inno dell'Inter associa la pazzia alla squadra nerazzurra, capace di grandi imprese, di impossibili rimonte e anche di inaspettate sconfitte, per una volta il testo di quella canzone può tranquillamente essere utilizzato per descrivere il Foggia di Zeman protagonista di un'assurda partita a Benevento.

Solo che questa volta la pazzia dei rossoneri non verrà ricordata positivamente dai suoi tifosi che per oltre un'ora hanno pensato che il sogno playoff non fosse così irrealizzabile complice il vantaggio in casa della seconda in classifica e il concomitante vantaggio del Siracusa a Taranto. Infatti per parecchi minuti la classifica sorrideva ai foggiani saliti a soli tre punti dai tarantini a sette giorni dallo scontro diretto e in attesa del giudizio del Tnas su uno dei punti di penalizzazione inflitti alla squadra di Zeman.

Eppure i satanelli, capaci di portarsi nel primo tempo sul due a zero in tre minuti con i gol di Sau e Farias al 16' e al 18', sono stati capaci di farsi rimontare con il gol su rigore di Clemente provocato da una clamorosa ingenuità di Torta allo scadere della prima frazione di gioco, poi subendo tre reti nella ripresa nonostante il tre a uno di Farias al primo minuto della ripresa e l'espulsione di Siniscalchi al 20' della ripresa.

Nessun errore arbitrale dunque, nessun segnalazione di fuorigioco errata, nessun gol annullato ingiustamente, solo una serie di errori di una squadra che dopo un primo tempo memorabile ha sprecato le palle gol che avrebbero chiuso la partita commettendo le solite imperdonabili ingenuità in fase difensiva che hanno consentito ad Evacuo di siglare una doppietta al 9' e al 41' intervallata dal 3 a 3 di D'Anna al 24' .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Foggia incappa dunque nel suo terzo stop consecutivo e dice definitivamente addio ai playoff nonostante il pareggio del Taranto in casa contro il Siracusa e la sconfitta della Juve Stabia a Cava de' Tirreni. Sette punti dalle suddette compagini ormai incolmabili a due gare dalla fine del campionato, così come saranno difficilmente colmabili, almeno per ora, il dispiacere e i rimpianti per tutti i tifosi rossoneri. Arrivederci all'anno prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento