rotate-mobile
Basket

Allianz Pazienza, finalmente un sorriso: vittoria contro Fabriano

San Severo ne segna 100 e conquista i primi due punti del suo campionato

La posta in palio in trasferta è arrivata: due preziosissimi punti. Alla Cestistica mancava, di fatto, solo un successo per dare la scossa al campionato e vittoria (e che vittoria!) è stata. Si conclude sul 67 - 100 il terzo turno di Serie A2 al “PalaBaldinelli” con l’Allianz Pazienza San Severo ad avere la meglio su una Janus Fabriano che ben poco poteva fare di fronte alla migliore prestazione del campionato (e, senza dubbio, anche della gestione Luca Bechi) ad opera della Cestistica. I Neri sono stati sempre in pieno controllo del match già dalle prime battute, con 55 punti messi a segno nella seconda frazione ed un netto +25, per poi procedere spediti e mai domi per tutto il secondo tempo con il piglio della grande squadra. Questa sera ha funzionato tutto: dallo show offensivo innescato dal MVP Keron DeShields 23 (l’americano aveva solo bisogno di adattarsi ed oggi ha dimostrato tutte le sue qualità - non solo realizzative - da ogni lato del pitturato e sotto ogni punto di vista), l’inarrestabile Lorenzo Tortù 19, Ty Sabin e Michele Serpilli 14, alla buonissima energia in difesa (Fabriano, nel terzo quarto, aveva 41 realizzazioni), passando anche per le prestazioni impeccabili di Piccoli 11, De Gregori 7 e Moretti 6. Un dominio assoluto e corale che lascia ben sperare per il prosieguo della stagione ed interrompe un digiuno in trasferta durato più di un anno. Di fatto, alla Cestistica, soprattutto nelle prime due giornate, è mancata la continuità non il carattere altrimenti non si spiegherebbero la rimonta importante fatta contro la Givova, l’equilibrio constante di Chiusi così come il successo del match appena concluso. La squadra ha dimostrato di avere le idee chiare, coesione nello spogliatoio, la volontà di seguire i concetti del coach Bechi e fortunatamente sono arrivati i due punti in palio che rappresentano il giusto premio per dei ragazzi seri, giovani e professionali. Del resto, proprio al netto delle precedenti prestazioni, la vittoria era nell’aria e bisognava solo avere la giusta pazienza. Si toglie, dunque, lo “zero” dalla casella giallonera ed è un sospiro di sollievo per tutti con l’auspicio, già da domenica prossima, di sorride ancora una volta. 

Fabriano-San Severo, la gara

I quintetti scelti dai rispetti allenatori: Merletto, Smith, Davis, Benetti e Thioune contro DeShields, Sabin, Bertini, Serpili e Moretti. Primissimi minuti convulsi, poco brillanti e per vedere i due punti bisogna attendere 2’ ad opera di Smith a cui segue immediatamente una tripla di Serpilli su assist di Sabin. Il match viaggia tra errori e falli (Moretti, per esempio, è già a quota due ed è costretto a sedersi in panchina per fare spazio a De Gregori bravo a prendersi il fallo e canestro). San Severo, però, a differenza degli uomini di coach Pansa appare più concentrata e grazie ai cinque punti di DeShields e due di Tortù sigla un parziale importante (4 – 12) e l’allenatore marchigiano chiama immediatamente sospensione. Benetti conclude dopo due belle azioni ad opera di Fabriano ma è come lottare contro i mulini a vento e l’Allianz Pazienza, complice anche il tecnico fischiato a Davis, continua a segnare per poi staccare la spina 15 secondi che costano 5 punti per i biancoblù: 13 – 20. La concentrazione, lo abbiamo visto sul finale di primo quarto, deve essere sempre al massimo per la Cestistica ed infatti in apertura della seconda frazione segnano Tortù, Piccoli da tre, per due volte DeShields dalla linea della carità e ancora Matteo Piccoli su recupero palla proprio dell’americano in maglia numero 15 per il massimo vantaggio sanseverese +19. Al di là dell’enorme vantaggio, emerge chiaramente un’Allianz Pazienza spietata: DeShields, Sabin e Tortù macinano punti su punti, Fabriano è palesemente in difficoltà proprio come Dawis tuttavia per conquistare i due punti ai Neri serve ancora spingere sull’acceleratore e mai fermarsi anche perché, soprattutto nel secondo tempo, ogni canestro avrà un peso specifico maggiore. Per ora, al Pala Baldinelli c’è solo una squadra in campo: San Severo: 30 – 55. Dopo una pausa lunga più del previsto a causa di un guasto tecnico al “Pala Baldinelli”, si ritorna a giocare o meglio a giocare a sprazzi visto che si prosegue sempre tra falli fischiati e sviste specialmente dalla Janus al netto di uno svantaggio ampiamente netto -31. Di contro, i punti di distacco palesano un atteggiamento impeccabile della Cestistica (a titolo esemplificativo, basti vedere con quanta cattiveria agonista DeShields strappa i palloni agli avversari ed esulta). Colpisce, altresì, non solo l’efficacia di tutti i componenti del roster sanseverese in fase offensiva ma anche e soprattutto la solidità difensiva; tutti spunti interessanti per coach Luca Bechi ed il suo staff. Terzo parziale: 41 – 76. L’ultimo quarto serve, davvero, alle statistiche collettive e personali. Applausi a scena aperta all’Allianz Pazienza San Severo. Si conclude un match mai in discussione sul punteggio finale e roboante di: 67 – 100 (Cestistica San Severo). 

Fabriano-San Severo, il tabellino

Ristopro Fabriano - Allianz Pazienza San Severo 67-100 (13-20, 17-35, 11-21, 26-24)

Ristopro Fabriano: Daniele Merletto 12 (1/3, 2/6), Patrick Baldassarre 11 (4/6, 1/3), Arik Smith 9 (3/4, 1/5), Gabriele Benetti 8 (4/7, 0/5), Dwayne Davis 8 (2/6, 1/2), Elhadji Thioune 7 (2/6, 0/0), Gianmarco Gulini 6 (2/5, 0/0), Patrick Gatti 6 (0/2, 2/4), Roberto Marulli 0 (0/1, 0/2), Marco Caloia 0 (0/0, 0/0), Alessio Re 0 (0/0, 0/0), Ferdinando Matrone 0 (0/0, 0/0)

Allianz Pazienza San Severo: Keron Deshields 23 (8/14, 0/1), Lorenzo Tortu 19 (6/9, 2/4), Ty Sabin 14 (2/3, 3/7), Michele Serpilli 14 (1/2, 4/7), Matteo Piccoli 11 (3/4, 1/1), Tommaso De gregori 7 (2/5, 0/0), Samuele Moretti 6 (2/4, 0/0), Gabriele Berra 3 (0/1, 1/1), Matteo Chiapparini 2 (1/1, 0/0), Antonino Sabatino 1 (0/1, 0/0), Alessandro Bertini 0 (0/2, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/1, 0/0)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allianz Pazienza, finalmente un sorriso: vittoria contro Fabriano

FoggiaToday è in caricamento