A San Severo lo sport come contraltare alla criminalità: ecco "Basket per tutti"

Per tutto il mese di luglio, Francesco Mirando - coadiuvato da Francesco Cassese (allenatore FIP) - sarà a disposizione per tutti i ragazzi, presso il campetto di Via Fortore. "La città non può essere vista solo in maniera negativa"

Per il terzo anno consecutivo torna il progetto “Basket per tutti” targato Francesco Mirando. Dall'inizio del mese di luglio e per l’intero mese infatti, Mirando coadiuvato per quest'anno da Francesco Cassese (allenatore FIP con esperienze nella pallacanestro) che ha accolto con entusiasmo la proposta e da subito si é reso disponibile, saranno a disposizione per tutti i ragazzi, presso il campetto di Via Fortore, a San Severo.

Un progetto volontario, gratuito e dalle grandi ambizioni quello dell'ex giocatore della Cestistica San Severo e reduce dall'ultimo anno alla Sunshine Vieste che ha voluto fortemente ripetere quest'esperienza spinto dall'entusiasmo e dalla gioia dei bambini. In ogni lezione, la cui durata é di un’ora e mezza/due ore, si alterneranno giochi di divertimento e le basi del basket, non facendo mancare insegnamenti sul rispetto e sulla lealtà sportiva.

“Dopo l'enorme successo riscontrato negli anni passati - spiega Mirando - anche quest'anno ho deciso di donare il mio tempo e le mie risorse per questi ragazzi, accogliendo chiunque, senza nessuna distinzione, soprattutto coloro che per problemi economici non possono permettersi di praticare il basket quotidianamente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il nostro scopo - continua - è di far riscoprire la bellezza di questo sport, attraverso la correttezza e il rispetto. Mi auguro - conclude il cestista - di riscontrare enorme entusiasmo e perché no, di sfornare nuovi talenti che possano aiutare la nostra città ma non solo. Ancora una volta dunque, un progetto che valorizza l'intera cittadinanza, da troppo tempo accostata solo alla criminalità. La città deve spiccare per queste iniziative positive e non può e non deve essere vista solo in maniera negativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento