Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Avellino-Foggia 4-0, le pagelle: nella mediocrità brilla solo Botticella

Il portiere evita che il punteggio diventi ancora più pesante con almeno tre interventi importanti. Venitucci non accende la luce. D'Orsi e Wagner malissimo.

Avellino (4-3-3) Fumagalli 6,5; Zappacosta 6,5 Puleo 6,5 Cardinale 6 Pezzella 6 (36'st Ricci s.v.); Massimo 6,5 (33' Malaccari s.v.), D'Angelo 7,5 Arcuri 6,5; Millesi 7,5 Zigoni 7 Thiam 7 (20'st De Angelis 6,5). A disposizione: Fortunato, Zammuto, Izzo. Allenatore Bucaro 7

Foggia (3-5-2) Botticella 6,5; D'Orsi 4 (16'st Velardi 5) De Leidi 5,5 Gigliotti 5; Traore 5 Wagner 4 (1'st Ferreira 5) Meduri 5 Venitucci 5 (28'st Defrel 6), Cardin 5; Pompilio 5,5 Lanteri 4,5. A disposizione: Leo, Lanzoni, Frigerio, Cortesi. Allenatore Stringara 5

Arbitro: sig. Gaetano Intagliata di Siracusa 5

 

MIGLIORI TODAY

Botticella 6,5 - Se il migliore in campo è il portiere che ha dovuto raccogliere quattro volte la palla nella propria porta, c'è da riflettere. Reattivo su Zigoni nel primo tempo, altri tre interventi di ottima fattura nella ripresa. Se l'Avellino si ferma al poker, è soprattutto merito suo.

Defrel 6 - In dieci minuti produce più di quanto le altre punte abbiano fatto in 70'. Fumagalli gli nega il gol con un grande intervento

PEGGIORI TODAY

D'Orsi 4 - Soffre dannatamente le incursioni di Thiam che ha un altro passo e lo sovrasta costantemente.  Stringara lo dirotta sul lato opposto, fino alla sostituzione. La difesa a tre non sembra adatta alle sue caratteristiche.

Wagner 4 - Fagocitato dai centrocampisti irpini. Vaga per il campo rincorrendo affannosamente gli avversari senza costrutto. Logico il cambio con Ferreira.

Lanteri 4,5 - Terribilmente lento, concede sempre agli avversari il tempo della chiusura. Nel suo mortificante score anche una svirgolata su un assist di Pompilio.

Venitucci 5 - Dovrebbe essere il faro della sua squadra, ma nel primo tempo offre sporadiche fiammate. Due occasioni capitano entrambe sui suoi piedi, e se sulla seconda è bravo Fumagalli, sulla prima il tiro è formato mozzarella. Scompare nella ripresa.

 

Stringara 5 - Schiera in campo la formazione migliore possibile. Unico appunto forse nella scelta di non puntare subito su Defrel, ma uno 0 a 4 non si può ricondurre ad una semplice scelta tattica. Sono tante le motivazioni, a cominciare da un cattivo approccio alla gara a cui si somma l'incapacità di reagire allo svantaggio. A piccola discolpa la pesantezza nelle gambe di molti giocatori disabituati al triplice impegno in sette giorni. Duole dover registrare un'altra pesante sconfitta dopo la fuoriuscita di timidi riferimenti alla corsa playoff. Forse, per scaramanzia ma soprattutto per la palese immaturità dei giocatori, sarebbe il caso di pensare soltanto alla salvezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Foggia 4-0, le pagelle: nella mediocrità brilla solo Botticella

FoggiaToday è in caricamento