Sport San Marco in Lamis

L’ASD San Marco spaventa l’Audace Cerignola: al ‘Monterisi’ finisce 0 a 0

Coppola salva su Dipasquale, ma i ragazzi di mister Iannacone sfiorano il colpaccio al novantesimo con Caiafa. Gli ofantini terminano l'incontro in 9 uomini per le espulsioni di Grieco al 70esimo e Borrelli al 94esimo

"Non succede, ma se succede...". Avranno pensato questo i tifosi della Brigata Lamis quando a tempo ormai scaduto - su azione di contropiede - Angelo Caiafa, servito da Antonio Perna, falliva il gol che avrebbe consentito all'ASD San Marco di scrivere una pagina storica per il calcio sammarchese. Tre punti sfiorati all'ultimo grido, ma un punto guadagnato se si considera che finora nessuna squadra era uscita indenne dalla bolgia del Monterisi. La seconda della classe ce l'ha fatta, dopo una gara e una cornice di pubblico di ben altre categorie. Chapeau ai ragazzi di mister Iannacone, bravi a tenere bene il campo, a respingere con ordine le offensive avversarie e a spaventare la corazzata di mister Gallo in contropiede.

LA GARA. Partita dai contenuti tecnico-tattici di alto livello. Da una parte il Cerignola a fare la partita, con i suoi grandi giocatori e palleggiatori; dall'altra i celeste-granata, a difendersi con ordine e a ripartire con azioni pericolosissime.

Nel primo tempo gli ofantini provano da fuori con Grieco, ma Coppola è bravo a respingere la minaccia di piede. Poco dopo gli ospiti sfiorano il vantaggio con Guerriero, che tutto solo, lanciato a rete da Gualano, scavalca il portiere in uscita con un pallonetto, ma la sfera esce di un niente. Nella ripresa il motivo della gara non cambia. Il Cerignola prova a fare la partita, ma la fase difensiva della compagine del presidente Martino funziona e non corre grossissimi rischi. Da registrare solo un paio di tiri da fuori dell’attivissimo Grieco.

Al 70esimo minuto l'episodio che avrebbe potuto cambiare il destino dell'incontro: l'ottimo Iannacone ruba palla a Grieco, che però lo trattiene e si becca il secondo giallo. I gialloblù sembrano non risentire dell'inferiorità numerica, ma i celeste-granata ci provano con Tantaro (subentrato a Coco), che da buona posizione preferisce avventurarsi in un dribbling e perde l'attimo giusto per concludere a rete.

L'altra - la più clamorosa - al 90esimo minuto con Caiafa, che subentrato a Nardella Michele, non sfrutta un perfetto assist di Perna e calcia fuori. Da sottolineare lo straordinario intervento di Coppola su Dipasquale a cinque dal termine. Finisce 0 a 0. Un risultato giusto tra le due regine del torneo, con i padroni di casa rimasti in 9 al 94esimo per l'espulsione di Borrelli per proteste.

Così mister Iannacone a fine gara: "È stata una bella partita giocata su buoni ritmi in un'atmosfera di categorie superiori. L'abbiamo preparata per difenderci con ordine e ripartire in contropiede ed è andata bene. Forse con un po’’ di coraggio in più avremmo potuto portare a casa i tre punti. Resta una buona prestazione contro un avversario molto forte. E' stato bello per noi vivere questa esperienza al Monterisi con tanta gente giunta dalla nostra città. E' a loro, e a tutti quelli che con il cuore e con la mente ci erano vicini, che dedichiamo questa prestazione".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ASD San Marco spaventa l’Audace Cerignola: al ‘Monterisi’ finisce 0 a 0

FoggiaToday è in caricamento