Dopo aver staccato il pass per la Seconda, l’ASD San Marco inaugura la sede sociale e sportiva

Il presidente Tommaso Martino annuncia l'idea del doposcuola per i ragazzi iscritti al settore giovanile. Marcello Iannacone: "Abbiamo una buona squadra e puntiamo a fare bene". Domenica il derby di Coppa Puglia con la Polisportiva

Inaugurazione sede sociale e sportiva

Dopo aver staccato il pass per la Seconda Categoria, l’ASD San Marco aggiunge un altro importante tassello alla già consolidata struttura societaria: l’inaugurazione della sede sociale e sportiva situata nel cuore del quartiere Casarinelli, a poche centinaia di metri dal tappeto verde del ‘Tonino Parisi’

Il PROGETTO ASD SAN MARCO | Tra certezze, speranze e prospettive future, quello di ieri è stato un momento entusiasmante, di gioia e di riflessione. Un’occasione speciale che è servita a fare il punto sugli obiettivi che sono alla base del progetto targato ASD, gli stessi che lo hanno caratterizzato sin dal primo giorno, da quando poche persone, animate da spirito di sacrificio e di buona volontà, hanno deciso di partorirlo dandogli una forma, un nome ed un volto.

Sono trascorsi dieci mesi da quel giorno. Dieci come i comandamenti, come il numero indossato dai giocatori di classe o come gli anni bui del calcio sammarchese. Dieci, il numero perfetto secondo Pitagora, il massimo dei voti in pagella. Dieci lunghi mesi onorati con la promozione in Seconda Categoria raggiunta dopo una stagione che ha offerto spunti interessanti sotto il profilo tecnico, dell’abnegazione, della partecipazione e che ha confermato la forza di un gruppo costruito in soli cinque giorni grazie all’interesse e agli sforzi compiuti dal presidente Tommaso Martino e dall’allenatore-giocatore e responsabile dell’area tecnica del settore giovanile, Marcello Iannacone.

NON SOLO CALCIO, MA ANCHE DOPOSCUOLA | Sulla scia di questi traguardi - alla presenza dei dirigenti, dello staff tecnico, dei calciatori della prima squadra e delle giovani leve - al taglio del nastro avvenuto dopo la “sacrosanta” benedizione di Don Bruno, il presidente non si è limitato a confermare progetti e struttura societaria, ma ha altresì lanciato l’idea del doposcuola per i ragazzi del settore giovanile, rimarcando l’importanza dell’istruzione scolastica in un progetto che vuole formarli e crescerli non soltanto sotto il profilo calcistico: “Quest’anno partiamo con quella che consideriamo la cosa più importante all’interno del nostro progetto: la scuola calcio. Ma vi anticipo che seguiremo i ragazzi anche durante il loro percorso scolastico, e che lo faremo in questa sede, la nostra casa” ha detto Martino, apparso emozionato, entusiasta del calore della città e degli attestati di stima rivolti a una società che ha dimostrato di voler mettere l’accento sulle qualità morali e professionali dei singoli, cornice perfetta di un quadro dai toni forti e convincenti.

IL SETTORE GIOVANILE, FIORE ALL’OCCHIELLO DELL’ASD | Giuseppe Delle Vergini, Mario Tenace, Aldo Bonfitto, Angelo Tancredi, Antonio Tricarico, Donato Parisi, Tonino Guida, Matteo Fredoni e Raffaele Daniele sono solo alcuni dei collaboratori e dei nomi che compongono il ritratto targato ASD. Ma il fiore all’occhiello, novità di quest’anno, è la nascita del settore giovanile. “Ci siamo attivati sin da subito con la scuola calcio costituendo la squadra dei Giovanissimi, ma dall’anno prossimo faremo anche gli Allievi. Ad ottobre partiranno anche i Primi Calci, i Pulcini e gli Esordienti, per cui c’è ancora tempo per scriversi” ha ricordato Delle Vergini.

A dirigere i ragazzi della Scuola Calcio sarà il prof. Antonio Parisi. Al suo fianco ci saranno il responsabile del settore giovanile, il prof. Antonio De Theo e Marcello Iannacone in qualità di responsabile dell’area tecnica. “I motivi che ci spingono a proseguire e a credere fortemente in questa avventura sono tanti, ma il motore di questa società è alimentato senza ombra di dubbio dall’entusiasmo e dalla voglia di stare insieme e di far parte di un gruppo fatto di persone perbene”. Queste le parole di Iannacone.

IL CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA | Le amichevoli estive giocate con compagini più blasonate e militanti in categorie superiori, hanno confermato l’indiscusso valore del gruppo. Le risposte ottenute dal terreno di gioco hanno spinto l’allenatore a sbilanciarsi leggermente sulle potenzialità della squadra: “Abbiamo una buona squadra e per questo puntiamo a fare bene. Non vuol dire però che puntiamo a vincerlo, ma sicuramente ad affrontarlo da protagonisti”.

L’ASD San Marco è tra le 12 squadre partecipanti al campionato di Seconda Categoria. Un numero davvero esiguo che però - se da un lato conferma le difficoltà che le società hanno di trovare le risorse economiche necessarie, gli stimoli, le motivazioni e gli uomini giusti per affrontare una stagione sportiva, dall’altro rimarca il valore del progetto ASD, avviato e portato avanti all’insegna della professionalità. L’equipe del settore giovanile si avvale infatti della presenza di soli istruttori qualificati, vale a dire laureati in Scienze Motorie o tecnici federali.

COPPA PUGLIA, E’ GIA’ DERBY | In vista del derby di Coppa Puglia che si giocherà domenica contro gli avversari della Polisportiva, mister Iannacone - pur precisando che l’organico è ancora ridotto in termini numerici e che prima di vederlo al completo bisognerà attendere qualche giorno – si dice ugualmente fiducioso: “Al momento siamo un po’ rimaneggiati, ma abbiamo lavorato bene e fatto una buona preparazione grazie al nostro preparatore atletico, Antonio Parisi. A questo appuntamento arriviamo decisamente meglio dell’anno scorso, quando, vorrei ricordarlo, abbiamo allestito una squadra in appena cinque giorni. Ci auguriamo di assistere a una bella domenica di sport, questo è l’auspicio e l’augurio migliore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento