Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport

Arbitro aggredito, arrivano le scuse degli Spartans: "Rifiutiamo ogni forma di violenza verbale e fisica"

Con un comunicato sulla pagina ufficiale di Facebook la società di basket chiede scusa al direttore di gara e alla formazione avversaria, il Minervino Rockshill

A pochi giorni dal brutto episodio avvenuto al PalaRusso di Foggia, quando un giocatore degli Spartans ha aggredito l'arbitro in seguito a un diverbio, arrivano - attraverso un comunicato ufficiale - le scuse della società foggiana. 

"La squadra tutta - si legge nella nota - assieme al proprio tesserato, consapevole del gesto fatto e delle conseguenze relative all'accaduto, porge le sue sentite scuse nei confronti dell'arbitro e della federazione in quel momento da lui rappresentata, alla squadra ospite e al pubblico presente in quel momento sugli spalti. 

Si fa presente che la squadra degli Spartans, costituita da appena un anno, ha come scopo l'aggregazione di un gruppo di persone più o meno giovani, unite dalla passione per la pallacanestro a livello assolutamente amatoriale, senza alcuna velleità sportiva e che fa dei sani principi, incluso il rifiuto di qualsiasi forma di violenza verbale e fisica, uno dei pislastri fondamentali della coesione del gruppo stesso. 

Gli Spartans - conclude la nota - invitano i propri sostenitori e chi vorrà assistere alle proprie partite, a conoscere da vicino la bontà e la passione del loro piccolo progetto, nella speranza di farsi ricordare anche e soprattutto in positivo, al fine di far crescere sempre più l'amore per il movimento cestistico che anima la Capitanata, la Puglia e l'Italia intera. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arbitro aggredito, arrivano le scuse degli Spartans: "Rifiutiamo ogni forma di violenza verbale e fisica"

FoggiaToday è in caricamento