rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Altro

La foggiana Martina Criscio trascina l'Italia in Coppa del Mondo: le azzurre della sciabola si arrendono solo in finale

Trascinata da una straordinaria Martina Criscio, l'Italia femminile di scherma è seconda in Coppa del Mondo

Luccica l'argento conquistato in Coppa del Mondo dalla squadra di sciabola femminile a St. Niklaas in Belgio: le azzurre si arrendono solo in finale per 45-42 alla Corea, guidate da una scatenata Martina Criscio.

La foggiana delle Fiamme Oro ha infatti vestito i panni della trascinatrice: dopo un'ottima performance nel quarto di finale agevolmente vinto per 45-33 sulla Cina,

Martina è stata la protagonista assoluta delle vittorie in rimonta sulla Grecia nei quarti (da 39-40 a 45-43) e sull'Ucraina (da 36-40 a 45-43, con un parziale di 9-3 a Olga Kharlan) in semifinale.

Nella finale con le asiatiche la sciabolatrice pugliese, ancora schierata come ultima frazionista, ha provato a realizzare l'ennesima impresa ma non è bastato: in totale Criscio ha ottenuto un saldo attivo di ben 33 stoccate in dodici confronti.

Michela Battiston (atleta in forza all'Aeronautica Militare che si allena al Circolo Schermistico Dauno), in condizioni non ottimali, è scesa in pedana contro cinesi ed elleniche e nel primo dei tre assalti contro l'Ucraina ma in finale ha lasciato spazio a Rossella Gregorio (bronzo nell'individuale) e Chiara Mormile.

Per il team del CT Nicola Zanotti è il terzo podio stagionale su quattro prove di Coppa del Mondo dopo il secondo posto nella tappa d’esordio a Tunisi e il terzo in quella, più recente, di Atene.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La foggiana Martina Criscio trascina l'Italia in Coppa del Mondo: le azzurre della sciabola si arrendono solo in finale

FoggiaToday è in caricamento