rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Altro

Il Circolo Dauno lascia il Palazzetto della Scherma. Asd Olympia: “Struttura sempre aperta a chi promuove questo meraviglioso sport”

La nota della associazione che gestisce il palazzetto di via Baffi: “Non è vero che ci occupiamo di altre attività e non di scherma. Obiettivo è la riqualificazione di uno degli impianti sportivi storici della città”

“Preliminarmente, si fa rilevare che l’Asd Olympia, grazie alle professionalità operanti al suo interno, ha presentato un progetto polisportivo per la rifunzionalizzazione del Palazzetto della Scherma, che da decenni versava in uno stato di abbandono e di totale dispregio delle norme di sicurezza da parte di chi lo ha sempre gestito, ovvero il Circolo Schermistico Dauno”. È quanto dichiarano i rappresentanti della Asd Olympia, associazione sportiva alla quale, dal 2019 il Comune ha concesso l'utilizzo della storica struttura di via Baffi, a seguito di un bando pubblico.

In una nota, la Olympia replica alle dichiarazioni rilasciate a una testata locale dal Circolo Schermistico Dauno, che dopo oltre 40 anni ha deciso di lasciare il palazzetto per trasferirsi presso la palestra Taralli: "Ciò che è stato volutamente omesso nel comunicato in questione è il fatto che l’Asd Olympia sia stato l’unico soggetto a presentare un proprio progetto tecnico ed economico. Probabilmente perché altre Associazioni, tra le quali il Circolo Schermistico Dauno, non avrebbero potuto partecipare al bando pubblico in quanto morose nei confronti del Comune di Foggia".

"In ogni caso, l’Asd Olympia, nell’ottica di consentire a tutte le società schermistiche di utilizzare il Palazzetto della Scherma, ha siglato con il Circolo Schermistico Dauno una convenzione quadriennale, rinnovabile, per l’utilizzo degli spazi all’interno della struttura, nella quale, contrariamente a quanto asserito nel comunicato, sono stati eseguiti numerosi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria per un valore di circa €200.000,00, nonostante le difficoltà connesse al Covid. Al di là di queste necessarie precisazioni, vi è un ulteriore elemento emerso nel comunicato diramato dal Circolo Schermistico Dauno, ovvero che l’Asd Olympia si occuperebbe di altre attività e non di scherma. Nulla di più falso".

"L’Asd Olympia - si legge nella nota - non solo annovera al proprio interno atleti, tecnici e giudici di gara di livello nazionale ed internazionale, con plurime partecipazioni olimpiche in ambito schermistico, ma ha già avuto modo di organizzare eventi quale quello che a Foggia ha visto riproporre la finale olimpica di sciabola maschile di Tokyo 2020. L’obiettivo della realizzazione del centro sportivo polifunzionale da parte dell’Asd Olympia è la riqualificazione di uno degli impianti sportivi storici della città di Foggia per restituire alla stessa città una struttura idonea a garantire l’ulteriore sviluppo dell’attività schermistica, che tanti successi ha ottenuto negli anni passati, migliorando gli spazi in dotazione per la preparazione degli atleti".

OLYMPIA 5-2

Inoltre, la dotazione di uno spazio fitness a supporto degli atleti schermitori e non e il rifacimento del campo da tennis rendono la struttura un vero centro sportivo polifunzionale che ha arricchito l’offerta impiantistica sportiva della città. Infatti, l’intento prioritario - concludono i rappresentanti della Asd - è la promozione dell’attività sportiva in tutte le sue forme e a vantaggio di tutte le fasce di età e non la pratica e lo sviluppo di un unico sport agonistico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Circolo Dauno lascia il Palazzetto della Scherma. Asd Olympia: “Struttura sempre aperta a chi promuove questo meraviglioso sport”

FoggiaToday è in caricamento