Perna zittisce il ‘Cagnazzi’ di Altamura. Iannacone: "Bravi i miei a mantenere la calma"

Sotto di un gol, i celeste-granata di mister Iannacone raggiungono il meritato pari nel finale. Attimi di tensione a fine gara, con il pubblico di casa e gli avversari sul piede di guerra

Perna, l'autore del pari

Su un campo in pessime condizioni e in un clima infuocato, l’ASD San Marco esce imbattuto da Altamura e conquista un prezioso punto che le consente di proseguire la marcia verso la finale playoff. Nel primo tempo le due compagini non si fanno male, con gli ospiti che però vanno vicino al gol quando Coco – servito da Gravinese – indirizza la palla in porta, ma la sfera termina fuori di poco (dopo aver attraversato pericolosamente la linea di porta). Ci provano anche Daniele su punizione, Gualano di testa da ottima posizione e Tenace, sempre di testa, su assist di Iannacone. I padroni di casa si difendono, ripartono in contropiede e provano a pungere con alcune conclusioni dalla distanza.

Al 55esimo l’Ultrattivi passa in vantaggio su una disattenzione della retroguardia sammarchese. I celeste-granata del presidente Martino provano a reagire e a superare le insidie di una gara surreale, a tratti d’altri tempi. Succede praticamente di tutto: gli avversari perdono tempo in tutti i modi, a volte anche in maniera antisportiva (buttando palloni in campo, allontanandoli o fischiando gli avversari). Dagli spalti arrivano macigni che rischiano di colpire e far male i giocatori in maglia granata, ma i ragazzi di Iannacone non cercano alibi e raggiungono il meritato pareggio quando Daniele vede e serve Perna, che scatta sul filo del fuorigioco e con estrema freddezza trafigge l’estremo difensore avversario. E' 1 a 1, il centravanti sangiovannese zittisce il 'Cagnazzi'.

I biancorossi se la prendono con il direttore di gara, che rifila il rosso a due giocatori e dichiara la fine delle ostilità anzitempo. Dopo il novantesimo rischiano l’aggressione anche i calciatori della compagine sammarchese, costretti a mantenere i nervi saldi, ad evitare la rissa e a raggiungere gli spogliatoi da un’entrata secondaria. Attimi di tensione anche per il direttore di gara. Finale concitato con gli ospiti che lasciano lo stadio scortati dalle forze dell’ordine. 

Queste le parole di mister Iannacone: “Abbiamo disputato una discreta gara su un campo veramente impraticabile e con un avversario estremamente ostico. Purtroppo non siamo riusciti a passare in vantaggio nonostante alcune palle gol create nei primi 45 minuti. Nel secondo tempo, dopo essere andati sotto di un gol, è stato difficile giocare, per le pessime condizioni del terreno di gioco e per l’ostruzionismo, talvolta esagerato, dei padroni di casa. Per questo motivo faccio i complimenti ai miei ragazzi, che non hanno mollato nonostante le difficoltà che si sono presentate a gara in corso. Sono dispiaciuto per quello che è successo al termine dei novanta minuti, ma devo sottlineare la grande prova di maturità dei miei ragazzi, della dirigenza e  ditutti i componenti della nostra famiglia, uniti e bravi a mantenere la calma fino alla fine” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento