Padalino si presenta: “Ventura il mio modello, farò un gioco d'attacco”

L'A.C.D. Foggia Calcio ufficializza l'ingresso tra i soci dell'imprenditore Giuseppe Lo Campo. Paolo Fiore sarà il preparatore atletico. Di Bari: "Progetto foggianità con calciatori nati qui"

Di Bari, Pelusi e Padalino

C'erano tutti, da Amodeo a Pelusi, passando per Masi e Masciello (in rappresentanza del sindaco Mongelli, ndr). E poi lì, defilati sulla sinistra, i due nuovi protagonisti del nuovo corso foggiano. Pasquale Padalino e Beppe Di Bari, rispettivamente neo allenatore e direttore sportivo dell'A.C.D., simboli di un nuovo ciclo che punterà al rilancio del calcio foggiano.

Il Foggia ai Foggiani riparte da due ex calciatori (che in passato hanno onorato la maglia rossonera e fatto valere la propria foggianità) che questa mattina si sono presentati nella sala consiliare del Comune dinanzi anche ad un nutrito gruppo di tifosi rossoneri.

GIUSEPPE DI BARI - "Si tratta di una scommessa" come l'ha definita Di Bari, conscio del compito arduo, al quale, insieme al neo allenatore, dovrà far fronte. Perché nel giro di poco tempo ci sarà da allestire un organico intero e iniziare la preparazione. Ma si trattava di una sfida alla quale non si poteva rispondere picche. Troppo forte l'amore per i colori rossoneri, troppo stimolante la voglia di ricostruire e riportare l'entusiasmo in una tifoseria profondamente ferita dagli infausti eventi che hanno caratterizzato gli ultimi mesi.

"Ho deciso subito di accettare questo incarico - afferma Di Bari -  la società mi ha dato carta bianca e la mia scelta è ricaduta su Pasquale (Padalino, ndr) perché è una persona capace e un tecnico preparato. Cammineremo insieme portando avanti il grande amore che proviamo per i colori rossoneri, che ci consentirà di dare più di quanto potrebbero dare altre persone. Cercheremo di allestire una squadra competitiva, che offra un gioco propositivo, ma partiamo in ritardo rispetto agli altri. C'è bisogno di tempo e di pazienza. Il nostro è un programma a lungo termine, ma cercheremo di fare del nostro meglio sin da subito".

Sul mercato glissa ma promette l'innesto di giocatori foggiani: "Il progetto 'foggianità' farà leva anche su calciatori nati qui. Ne abbiamo contattato alcuni e in settimana ci saranno novità, ma non chiedetemi nomi".

PASQUALE PADALINO - Tradito dall’emozione, Pasquale Padalino parla poco ma promette tanti fatti.

"Ringrazio chi ha contribuito alla salvezza del calcio a Foggia. Spero che questa nuova partenza sia da traino per una svolta futura che coinvolga l'intera città".

Sul progetto tecnico: "E' giunto il momento di mettere da parte le chiacchiere, che già ci sono state e tante, e di metterci al lavoro. Ci sarà bisogno di giocatori motivati, pronti a lavorare e a mettersi in discussione. Evitiamo però ogni tipo di paragone con il passato, per non illuderci. C'è bisogno di tranquillità e di tanta umiltà, fondamentali per affrontare una categoria per noi nuova come la D" ha affermato il neo tecnico rossonero, che non nasconde di ispirarsi al suo mentore Ventura con il quale ha condiviso le esperienze di Verona e Pisa: "E' chiaro che la sua influenza conterà, si tratta di un grande allenatore che avrebbe meritato senz'altro palcoscenici più prestigiosi.

L'intenzione è quello di fare un gioco d'attacco, ma è presto ora per parlare di moduli", ha chiosato.

DAVIDE PELUSI - Soddisfatto anche il presidente Davide Pelusi. Il primo step è stato raggiunto, c'è stata grande emozione ieri, quando è stata formalizzata l'iscrizione della squadra al campionato di serie D. Il cuore traboccava d'amore. Abbiamo incontrato Abete e insieme abbiamo raggiunto anche un accordo sul recupero dell'impianto della Figc di Foggia teatro di tanti ricordi per me. La rivalorizzazione dell'impianto sarà un'opportunità per far crescere il settore giovanile".

Non manca l'apertura a ulteriori ingressi societari, che da oggi possono contare anche sull'apporto dell'imprenditore Giuseppe Lo Campo, presente anch'egli nel corso della conferenza stampa.

A chi gli chiede se il progetto triennale voglia significare il raggiungimento della serie B in tre anni risponde "Magari anche in due, se le due divisioni di lega Pro verranno accorpate. Faremo il possibile per raggiungere grandi traguardi".

IL FUTURO - Dunque già da oggi si comincerà a lavorare per la costituzione del nuovo organico che potrà contare sulla presenza di Paolo Fiore come preparatore atletico. Intanto, come ha annunciato Bellisario Masi, entro la fine di questa settimana, il Comune otterrà la restituzione da parte della vecchia società, dello stadio e di tutte le strutture tecniche. Ed entro inizio della settimana prossima verrà lanciata la campagna abbonamenti, per la quale sono stati già definiti tutti i dettagli. L'obiettivo sarà riportare l'entusiasmo tra i tifosi, che senz'altro saranno compiaciuti nel rivedere la propria squadra riconsegnata ai foggiani.

"Non lasciateci soli", è stato l'appello accorato di Ciro Amodeo. Dalle prime impressioni, sembra proprio che ancora una volta la tifoseria risponderà "presente".

Il ritiro della squadra comincerà il prossimo 11 agosto a San Marco in Lamis.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento