rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
social Vieste

Vieste en rose, l'evento che celebra il rosato pugliese

La celebrazione del rosato pugliese: una serata all’insegna del connubio perfetto tra vino e arte, musica e calici

Si avvicina a grandi passi il momento de la Vieste en rose, kermesse enogastronomica dedicati ai vini rosati di Puglia. L’evento, giunto alla sua terza edizione, si svolgerà mercoledì 1° giugno a Vieste, nello scenario intrigante e suggestivo del suo splendido centro storico. Di fatto sancirà l’apertura dell’estate viestana.

Un’iniziativa, quella organizzata dal comune di Vieste e dalla società di eventi Studio360, in collaborazione con l’associazione culturale Artemia, l’azienda di food & beverage 'Partesa' e l’istituto alberghiero 'Enrico Mattei' di Vieste, che punta fondere due esigenze svago e divertimento, ma anche cultura e crescita della conoscenza di questo mondo. “Con la Vieste en rose – spiega Rossella Falcone, assessore al turismo di Vieste – non solo vogliamo dare ulteriore valore a un’autentica eccellenza del nostro territorio, ma vogliamo che questa eccellenza sia una chiave ulteriore per promuovere il brand Puglia e attirare un numero sempre maggiore di turisti, in un momento in cui l’estate è ancora all’inizio”.

L’evento è in programma a partire dalle ore 19, sarà possibile degustare vini dei più rinomati produttori pugliesi.  Ci saranno le cantine Alberto Longo di Lucera e Michele Biancardi di Cerignola, A-Mano di Noci e Vallone di Lecce, Attanasio di Manduria e Severino Garofano di Copertino, Barsento di Noci e Luca Attanasio di Manduria, Giancarlo Ceci di Andria e Cantine Kandea di Candela, Cantine Merinum di Vieste e masseria Li Veli di Cellino San Marco, fino ad arrivare a tenute Chiaromonte di Acquaviva delle Fonti, D’Alfonso del Sordo di San Severo e Tenute Il Mandrione di Vieste.

Nel corso della serata, peraltro, ci saranno masterclass organizzate dai produttori, momenti squisitamente formativi, finalizzati a far conoscere le virtù dei rosati pugliesi, possibilità di abbinamento, qualità organolettiche. Quasi dei piccoli corsi di perfezionamento, un’occasione per approcciarsi al vino in modo diverso, per coglierne appieno le specificità e riconoscerne il gusto anche 'tecnicamente'. Come se non bastasse, le attività commerciali del centro storico proporranno menù a tema rosé, idee grazie alle quali food e beverage si sposeranno magnificamente. Anche questo è made in Puglia.

Senza dimenticare la cultura. Gli angoli più belli del centro storico saranno caratterizzati dalla presenza di musicisti e artisti. Calice in mano, sotto le stelle, nello scenario incantevole di Vieste: difficile chiedere di meglio. In una notte di inizio estate, la Puglia è pronta a far sognare. “Vogliamo offrire a turisti e visitatori un evento in grado di meravigliare – conclude Rossella Falcone – Già nelle scorse edizioni siamo stati lieti di proporre un’iniziativa che ha riscosso univoci apprezzamenti. Quest’anno vogliamo fare ancora meglio, aprire l’estate viestana alla grande, con il ponte del 2 giugno che potrà persino essere uno stimolo in più a godersi le bellezze di Vieste. Perché ne siamo certi: scoprire Vieste significa non lasciarla più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vieste en rose, l'evento che celebra il rosato pugliese

FoggiaToday è in caricamento