Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le bellezze di Monte Sant'Angelo: le "emozioni tutte da vivere" nella città dei due siti Unesco

La Città dei due Siti Unesco, destinazione turistica più longeva di Puglia, si promuove in un periodo difficile per il turismo

 

“Monte Sant'Angelo: bellezze da scoprire, esperienze da provare, emozioni da vivere” è l’invito rivolto ai turisti. L’assessorato alla Cultura e al Turismo insieme all’Ente Parco Nazionale del Gargano, dopo le celebrazioni dei compleanni dei due riconoscimenti Unesco di Monte Sant’Angelo e del Gargano, promuovono le bellezze della città dell’Arcangelo Michele e del Gargano con un suggestivo video spot.

“Il marchio Unesco è il massimo riconoscimento mondiale dedicato ai beni culturali e naturali. Nel Parco nazionale del Gargano, in Puglia, c’è una città che detiene ben due Patrimoni Mondiali dell’Umanità: le tracce lasciate dai Longobardi nel Santuario più importante dell’Occidente dedicato all’Arcangelo Michele e i meravigliosi e secolari faggi della Foresta Umbra. C’è una città dove spiritualità, cultura, natura, enogastronomia, tradizioni, artigianato si fondono e creano un intreccio unico di emozioni ed esperienze da vivere tutto l’anno. Questa Città è Monte Sant’Angelo, la Città dei due Siti Unesco”. Questo il racconto che accompagna le immagini emozionanti di Monte Sant’Angelo.

“Continuiamo a promuovere il territorio anche in questo periodo molto difficile per le imprese del turismo perché il nostro lavoro possa proseguire in questa direzione al fine di tornare presto a crescere anche con i flussi internazionali come stavamo facendo negli ultimi anni”, dichiara Pierpaolo d’Arienzo, sindaco di Monte Sant’Angelo. Gli fa eco l’assessore alla Cultura e al Turismo, Rosa Palomba: “Abbiamo voluto raccontare la città nelle più svariate sfumature per comunicare e promuovere una destinazione turistica in grado di offrire bellezze, emozioni, esperienze da vivere tutto l’anno”.

Per il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, Pasquale Pazienza “i due riconoscimenti Unesco dell’intero territorio garganico arricchiscono e valorizzano la vasta offerta turistica del territorio aggiungendo un’importante impronta culturale in grado anche di destagionalizzare e internazionalizzare la destinazione turistica più longeva della Puglia”.

Un racconto per immagini che ripercorre i luoghi, le bellezze e i momenti più emozionanti da vivere nel territorio: dai focus sui siti Unesco del Santuario di San Michele Arcangelo e della Foresta Umbra all’Abbazia e agli Eremi di Santa Maria di Pulsano passando per il Castello Normanno-Svevo-Aragonese, la piana di Macchia e la sua area marina, i musei, i prodotti tipici come il pane, il caciocavallo e le ostie piene, i maestri dell’artigianato, gli eventi emozionali come la processione della Sacra spada durante la Festa del Santo patrono.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento