rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022

Brividi alla festa patronale di Lesina per l’omaggio a Gino Turco: “Ci manchi”

Emozionante ricordo dell’imprenditore sul lungolago in occasione dei festeggiamenti in onore di San Primiano

Brividi in Laguna al gran finale dei festeggiamenti in onore di San Primiano. Il Comitato Feste Patronali di Lesina, lo scorso 16 maggio, ha scelto di proiettare su un maxischermo in riva al lago, prima dei fuochi, un ricordo di Gino Turco, “omaggio a una persona speciale che era sempre pronta a dedicare il suo tempo e non solo per Lesina e per la sua festa, una persona che ci manca”.

Su un lungolago gremito dai suoi concittadini e da tanta gente arrivata dai comuni limitrofi, in attesa dello spettacolo piromusicale della ditta Palmieri e De Candia Fireworks di Apricena dopo il concerto di Max Gazzè che ha riempito la piazza, scorrono le immagini di un video (gentilmente concesso dal Comitato) realizzato dall’amico videographer Nicola Lanese in grado di cogliere l’essenza dell’uomo e dell’imprenditore strappato troppo presto alla vita da un terribile incidente stradale nella notte tra il 10 e l’11 marzo, quando un branco di cinghiali gli si è parato davanti in agro di San Nicandro Garganico, lungo la SS693. 

In sette minuti c’è tutto l’amore per la sua terra, il sorriso contagioso e indimenticabile, il suo oro tra le mani. Struggente l’ultima immagine nei campi e palpabile l’emozione che ha fatto calare il silenzio e risuonare solo la voce di Gino Turco in mezzo alla folla che gli ha tributato un applauso commosso. Il Comitato Feste Patronali ha voluto ricordare così l’imprenditore agricolo che ha lasciato un vuoto incolmabile nella comunità: “Non ci sono addii per noi. Ovunque tu sia, sarai sempre nel nostro cuore”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Brividi alla festa patronale di Lesina per l’omaggio a Gino Turco: “Ci manchi”

FoggiaToday è in caricamento